Nel mondo dei sani

Leggo, lavoro, faccio i controlli. Non scrivo, ma per scelta, perché stavolta ho bisogno di immergermi in quella riservatezza un po’ enigmatica che da decenni è la mia coperta di Linus (altro che l’ironia).

In realtà avrei molto da dire: ho una serie di pensieri nuovi che mi frullano in testa e si traducono in visioni del passato, proiezioni sul futuro, immagini che avevo rimosso e che ora mi balzano evidentemente davanti agli occhi. Me li tengo tutti per me, forse perché mi manca ancora qualche chiave di lettura, forse perché mi piace l’idea di nascondermi per un po’.

Penso, vedo, rifletto, faccio i controlli semestrali e intanto vivo come una persona normale. Oltre a questo, dormo sonni profondi ed esprimo una certa lucidità mentre sono sveglia, cosa non sempre così scontata negli ultimi anni.

Cinque anni fa varcavo per la prima volta queste sale d’aspetto. Allora mi sentivo fuori posto, e lo ero veramente. In realtà lo sono anche adesso, e lo sarò sempre, per quanto preparata, abituata, tranquilla. Così una parte di me ora vuole cancellare tutto questo lungo viaggio, mentre l’altra ci ride su, mostrando le numerose etichette appiccicate alla sua valigia.

E’ che star bene è un bell’impegno, vivere nel mondo dei sani una gran fatica. Ci si potrebbe vergognare di una frase del genere, eppure la maggior parte delle persone prova questi sentimenti, senza rifletterci troppo. Io – che invece mi ci arrovello decisamente troppo – me ne vergogno, ma lo accetto. Perché una parte di me è stanca di essere positiva e tutto sommato gentile, mentre l’altra guarda ancora il mondo con gli occhi nuovi della persona appena guarita. E guarire è bellissimo, se non altro perché è una sfida che coinvolge tutte le nostre fragilità.

Sì, ma quando sei guarito, che fai? Non esiste la guida turistica per i guariti, disgraziatamente nessuno ci ha ancora pensato. Allora, dopo che sei guarito ci torni o no, nel modo dei sani? Un bel dilemma, è chiaro che poi viene voglia di nascondersi sotto la coperta di Linus.

Certo, ci torni. Come un ospite per lo più soddisfatto, e in certi momenti addirittura felice. Un viaggiatore cortese, che  quasi si vergogna di approfittare di tutta questa ospitalità, per non parlare di ciò che prova di fronte a questo paesaggio mozzafiato. Un villeggiante di lusso con il proprio bagaglio sempre a portata di mano. Nessuno, nel modo dei sani, saprà mai cosa c’è dentro. Ma se trovate in giro una piccola valigia che contiene solo qualche libro da leggere e una bella storia da raccontare, portatela qui perché è mia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Nel mondo dei sani

  1. Rosalba ha detto:

    Come ti capisco!!!!!!!!!!!!!!

  2. unmaredisorrisi ha detto:

    Credo che ognuno di noi deve vivere le proprie sensazioni nel pieno delle proprie libertà.

  3. Romina ha detto:

    Non lo so se dopo la malattia si ritorni nel mondo dei sani. Bella domanda. Io, di solito, dico che sono una neo-sana, che è diverso. Un bacio grande!

  4. sullepunte ha detto:

    io non credo che tu sia ospite, del mondo dei sani. piu’ di quei fortunati che ci stanno da sempre, che non hanno mai dovuto passeggiare altrove, tu che ti sei arrampicata per tornare qui, ora che ci sei, hai diritto di starci. a tuo modo, coi tuoi tempi, e se capitasse, con la stessa ingenua sventatezza che hanno quelli che sani lo sono sempre stati.

  5. Angela ha detto:

    Bellissimo il tuo post….. come al solito del resto! Angela

  6. nonnotalpone ha detto:

    Ti porterò ogni valigina che trovo, se la storia da raccontare non ti sarà piaciuta porta pazienza, il nostro mondo, ogni mondo nel quale ti potrai trovare, può essere ricco anche di belle storie per te.

  7. ziacris1 ha detto:

    Nel momdo dei sani, mondo nel quale vogliamo rientrare, ma abbiamo paura id esserne sbattute fuori di nuovo.

    • Angela ha detto:

      oh Cris! Come l’hai detta giusta!!!!! Angela

    • timenn ha detto:

      Zia Cris, hai scritto il mio pensiero: aneli di entrare nel mondo dei sani con il terrore di non poterne fare parte. Con il terrore di venirne sabattuta fuori, come è già successo. Cara Jo, goditi questo momento magico… Il tuo equilibrio farà il resto. Un grande abbraccio e tanta voglia di vederti

  8. Juliaset ha detto:

    @tutti: come sempre vi ringrazio per i vostri commenti, qui scrivo poco ma li leggo e rileggo spesso…anche perché con questi comodi telefonini moderni me li porto sempre con me! Mi sono di grande aiuto, in questi giorni pieni e complicati: ho i nervi a fior di pelle, un sacco di piccole cose fastidiose da gestire, e un paio di delusioni che mi sono piombate sulla testa da un momento all’altro, proprio mentre avevo bisogno di rimanere concentrata e positiva. Comunque tengo botta, mi rendo conto di essere insopportabile e un po’ piagnona, ma resisto…e naturalmente aspetto.:-*

  9. nonnotalpone ha detto:

    caro insieme matematico mi sembra naturale che di tanto in tanto tu ti lasci andare, non c’è problema, sfogati pure, parafrasando una frase celebre il blog è paziente.

  10. 4p ha detto:

    Sempre bello leggerti.
    Macchè piagnona, è da tempo che ti leggo, ma in quest’ultimo hanno sembra tu abbia trovato una forza nuova, un qualcosa che ha a che fare con l’autostima. Non lo so, ma tra le belle e ricche righe che scrivi a me sembra di percepire questo. Ecco aspetta mi viene “E’ come se pensassi più in grande”, è un mio pensiero.
    Regalami un pezzetto di ricetta?!?!?!
    4p

    • Juliaset ha detto:

      Eh, potrei scriverci un post (e non è detto che non lo faccia). In realtà credo semplicemente di aver “interiorizzato” molti aspetti della malattia, anche grazie ad alcuni recenti scossoni che mi hanno costretta a guardare al futuro, senza scuse. Un bacio grande!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...