Julie&Julia

"Lo sai perché mi piace cucinare?"
"No, perché"?
"Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e, una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d'uovo, zucchero e latte l'impasto si addensa: è un tale conforto!"

Julie Powell (Amy Adams)

Mentre cerco di uscire sana e salva da questo periodo blu, evitando magari di creare un bell’effetto domino tra chi mi dà continue dimostrazioni di affetto, cerco di concentrarmi su altre cose tipo lavorare, portare le mie figlie al corso di teatro, cucinare, ma anche leggere e guardare film. La televisione la lascio stare, per adesso: mi bastano le notizie on-line per uscire dai problemi del mio microcosmo, e devo dire che sono più che sufficienti.
 
Parliamo di film, dunque. Ho visto Julie &Julia di Nora Ephron.
È il primo film donnesco – e lo dico con affetto – che vedo insieme alle mie due bambine. O meglio, è la prima commedia non disneyana  che mi gusto sul divano insieme a loro, sotto il caldo conforto di un bel plaid a scacchi e la rassicurante presenza di tanto cibo spazzatura a portata di mano. E la scelta è stata ottima, il film è piaciuto a tutte e tre. La storia narrata tocca tanti temi interessanti: la funzione consolatoria della scrittura su internet (più o meno la mia blogterapia), la cucina come valvola di sfogo ma anche strumento di realizzazione personale e ricostruzione del proprio mondo affettivo, la necessità di darsi degli obiettivi e crearsi delle regole per uscire dalle proprie angosce quotidiane e superare un periodo buio della propria esistenza. In più si tratta in qualche modo di un film d’amore, il che non guasta.
Naturalmente la parte in cui mi sono identificata di più è quella relativa alla blogterapia, mentre alle mie bambine è piaciuto molto vedere Julia/ Meryl Streep  mentre affettava una montagna di cipolle in una valle di lacrime. Mi hanno chiesto di replicare l’esperienza nella nostra piccola cucina, ma per ora ho glissato, sperando con tutto il cuore che non tornino a farsi sotto.
E per quanto riguarda il lato romantico…Be’, le mie bimbe sono ancora in quell’età in cui di fronte a un bacio – per quanto casto esso sia – ci si nasconde sotto il plaid e si ridacchia per un quarto d’ora.
Una fase davvero incantevole della vita, e qualcosa mi dice che a breve la rimpiangerò.

Julie&Julia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Julie&Julia

  1. utente anonimo ha detto:

    WOW …. bello questo post…anch'io ho visto questo film e mi è piaciuto m olto…davvero carino; anche se non ho avuto la stessa fortuna di vederlo con due piccole!
    Bel quadretto familiare…molto rassicurante, anche per una come me che sta passando un momento critico per la vita di coppia…diciamo così!

  2. fiordicactus ha detto:

    Anche a me la scena delle cipolle è quella che mi ha fatto ridere di gusto, soprattutto la reazione del marito!

    Goditele e goditi i film visti insieme, con i commenti, le domande . . . io sto aspettando che il PiccoloLord non sia più tanto piccolo . . . per ora, siamo ancora in alto mare, bisogni primari o come dice quella "piramide", bisogni fisiologici, di sicurezza e di affetto . . .

    Ciao, baci alle Princi,  R

    Come va la "mascherina" della Piccola?

  3. camden ha detto:

    Non l'ho visto… Mi hai commossa, che bello, le tre principesse (tu compresa!!) sotto il plaid a guardare il film!! Un 'immagine che mi piace proprio tanto!!!

  4. utente anonimo ha detto:

    Ma sai che é una dei miei film preferiti? LO adoro! É uno di quelli che chiamo comfort movie, di quelli che ti rimettono in pace col mondo! Ma che bello poterlo vedere con le principesse! Felice che sia piaciuto anche a loro!
    Pisi

  5. juliaset ha detto:

    @anonimo: non conosco la situazione, ma ti auguro che le cose migliorino…E grazie!

    @fiordicactus: il tuo è ancora nell'età della Pimpa, meravigliosa anche quella!

    @camden: e spero di ripetere presto l'esperienza…magari domani!

    @Pisi: a loro è piaciuto tantissimo, anche se non hanno capito tutto-tutto…E' davvero un comfort movie, sicuramente meglio delle commedie disneyane (dove manca sempre almeno un genitore)!

  6. MissMaj2010 ha detto:

    Graaaazie! Mi manca questo film, e Dio sa se ho bisogno di confort movie così! La Winx piccola è un po' piccola, ma la grande è perfetta!!
    Mi metto subito al lavoro per reperirlo!
    Buona giornata sorella d'Italia!

  7. mammaoggilavora ha detto:

    da come ne parli mi ispira tanto, vedo di procurarmene una versione, magari in lingua originale con i sottotitoli così il marito non rompe sulla scelta e se lo guarda con me per migliorare l'inglese 🙂

  8. innoallavita ha detto:

    Non l'ho visto ma già dall'incipit mi piace molto. Lo vedrò con le supercocche.

  9. juliaset ha detto:

    @MissMaj2010: e tu fammi sapere, sorella d'Italia!:-)

    @mammaoggilavora: ihihih, almeno tu riesci a convincerlo con questi sotterfugi…

    @innoallavita: è proprio un film donnesco, aspetto il tuo parere e quello delle supercocche!

  10. fiordicactus ha detto:

    Grazie del consiglio . . . vado a cercare qualche DVD o un libro!
     

    Ciao, R

  11. straelizia ha detto:

    Uh questo film è piaciuto tantissimo anche a me!!
    considerando poi che mi piace tantissimo cucinare e sperimentare in cucina!!!
    la trama molto, molto bella, e il film.. ti lascia addosso una bella sensazione dopo averlo finito!
    bella, anzi bellissima, la fotografia di te e le piccole principesse che ridacchiano!!!

  12. juliaset ha detto:

    @fiordicactus: dato che ci sei prova anche Pingu! Non si capisce nulla di quel che dice, ma al mio nipotino piace da matti!

    @straelizia: io ridacchio un po' meno, ho sempre il ditino pronto sul telcomando per censurare eventuali sorprese, finché posso!:-))

  13. Notforever ha detto:

    film veramente bello, di quelli che ti fanno passare una gran bella serata, di quelli che ti fanno capire che darsi un obiettivo paga sempre, di quelli che ti insegnano che per tutti ci sono ostacoli che sembrano insormontabili ma in fondo non lo sono…
    bello davvero

  14. utente anonimo ha detto:

    Oggi l'ho visto questo film, forse troppo repetuto su sky. Ma oggi di tutte le volte mi ha colpito. Perché? Perché mi rendo conto che in me c'è di Julia…quella che inizia tante cose ma quale riesco a protare alla fine? Beh! ecco tutto. Saluti da Catania

  15. juliaset ha detto:

    @Notforever: sono contenta ti sia piaciuto!

    @anonimo: c'è un po' di Julia in tutte noi, mi pare!;-) Grazie del passaggio e saluti dalla Terra dei Motori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...