Post liberatorio

Sicuramente non è il problema maggiore su cui riflettere, di questi tempi, ma di fatto splinder non va molto bene. Peccato, perché in questi giorni di cose da scrivere ne avrei avute parecchie, ma ho perso l'attimo, come si suol dire.
Riassumo: non va molto bene, da queste parti. Mi duole ammetterlo, anche perché in concreto non c'è nulla di cui lamentarsi: i controlli imminenti, va bene, ma c'è ancora tempo. E poi mi basta vedere cinque minuti di televisione per sentirmi molto fortunata (e addirittura in colpa), ma anche così mi rendo conto di essere soprattutto arrabbiata, da tanto tempo, e per troppe cose. Oggi, per esempio, sono arrabbiata un po' per tutto, ma in particolare perché sento il dolore della gente che non conosco sulla mia pelle. Niente a che vedere con la compassione, l'umana pietà, la tristezza: è una scarica nervosa che mi arriva dritta al cervello, come se avessi la porta usb. Ho incominciato a prendere gli antistaminici per le allergie, e attribuisco a loro ogni genere di responsabilità relativa al mio umore ballerino. Ma so benissimo che si tratta di una versione molto rassicurante di tutta la questione, non esattamente vicina alla verità. Ah, comunque da stasera ho dimezzato le dosi, giusto per verifica.
Infine, ieri ho proprio sbroccato: mi sono messa a urlare di brutto di fronte a un piccolo incidente domestico, la classica goccia che fa traboccare il vaso (figurati la mia pazienza).
E lì sì che mi sarebbe servita la mia blogterapia, per analizzare, sminuzzare, esaminare, e magari alla fine di tutto il processo ridere di me stessa. Ma questo è un periodo un po' così: scoppio e mi accartoccio a fasi alterne, splinder non va e la mia ironia appare decisamente appannata.
Nel frattempo ho cucinato molti nuovi tipi di torte e attentato alla salute mia e della mia famiglia con pasti ipercalorici e per nulla confortevoli. Sono anche andata dal parrucchiere, e il sagace coiffeur per signora mi ha detto che avevo proprio un diavolo per capello, tanto per ribadire il concetto.
Quindi eccomi qui, a chiudere il messaggio nella bottiglia per consegnarlo alla rete con il consueto atto liberatorio. E speriamo che splinder funzioni, perché ho proprio bisogno di sbarazzarmene al più presto, non mi piace affatto sentirmi così.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Post liberatorio

  1. ziacris ha detto:

    Mah, sarà la primavera, sarà l'inquinamento, sarà quel che sarà ma anche io ho un diavolo per capello e sempre tanta voglia di urlare, e di far del male con le parole, e di litigare…mah, sarà la primavera!

  2. unmaredisorrisi ha detto:

    Succede di sentirsi molto "strani" di non sapere cosa si vuole….. l'importante è poi rimettersi in caregggiata….capisco che a volte ci si può sentire impotenti arrabbiati ma poi bisogna rientrare…non abbiamo la bachetta magica..ed è già molto se nel nostro piccolo riusciamo a sopravivere.

  3. utente anonimo ha detto:

    Gli ormoni?

    Passare a blogspot?

    Fare qualcosa di sportivo (nuotare, camminare, correre, yoga)?
    A me il movimento rilassa/distrae molto.

    Cmq spero che presto ti senta un po' meglio 🙂
    Un abbraccio extramamma

  4. sullepunte ha detto:

    e' lo spostamento dell'asse terrestre. no, cosi', per dire una stupidata.
    insomma, fai bene a imbottigliare queste cose, e spedirle. ora aspetto che il mare se le porti lontano lontano da te.

  5. camden ha detto:

    Fai bene a sfogarti qui…e devo dire che quando splinder non funziona si sta un po' male, è come se mancasse un pezzetto di "casetta nostra". Siamo così affezionate a questo nostro altro mondo!!

    Comunque è normale avere dei periodi in cui tutto dà fastidio, anche perché molte volte le cose sembrano fatte apposta per capitare tutte insieme!!

  6. utente anonimo ha detto:

    "Indovina grillo che ti farò ricco", periodaccio, primavera, onde magnetiche negative, ognuno ha le proprie paturnie.
    Tu hai fatto bene a mettere il tuo messaggio in bottiglia, che la rete lo porti lontano e chissà qualche risposta produttiva arriverà, da oltre oceano eh, non sarebbe poi tanto male.
    Ciao 4p

  7. juliaset ha detto:

    @ziacris: saranno i pollini, mannaggia a loro!

    @unmaredisorrisi: già,  sbiellare ogni tanto è umano…

    @extramamma: blogspot, blogger, wordpress…in questi giorni ho sognato di tradire splinder con tutte le altre piattaforme!:-)
    In effetti il moto aiuta, sono andata a fare acquagym e sto meglio…

    @sullepunte: tutto può essere, nulla vieta di essere influenzabili dalle coordinate cardaniche. Certo che parlare di mare in questi giorni non è stato molto delicato da parte mia…alla faccia della sensibilità!

    @camden: nei primi tempi di blogterapia quando ero costretta a stare lontano dal pc mi capitava di soffrire di vere e proprie crisi di astinenza…Ora meno, ma mi sale a rabbia, mi sembra che venga meno un mio diritto!

    @4P: eh, da oltre oceano…Mi sa che ne arrivano anche qui di messaggi, ma sono troppo presa da me stessa per accorgermene.  Magari appena esco da questo periodo blu ricomincio a concedere una maggiore attenzione a chi sta peggio…

  8. utente anonimo ha detto:

    Cara Julia,
    Da non credere: in ufficio ci hanno bloccato l’accesso a splinder e quindi a tutti i blog con quel dominio… Non ci posso credere… Spero non ci blocchino anche quelli a blogspot!
    Cmq come ti capisco! Anche per me l’iniziodella primavera é un altalena di stati d’animo, senza considerare la salute che diventa molto più cagionevole… Io seguirei i consigli di extramamma… Un abbraccio
    Pisi

  9. mammaoggilavora ha detto:

    mi dispiace per il periodo blu. serve sfogare le proprie amarezze e consegnarle alla rete, per il fatto che sono lì, scritte in bell'ordine ci si sente più sollevati, la situazione sembra leggermente più sostenibile di quando ci ronzano in testa senza sfogo alcuno…

  10. juliaset ha detto:

    @Pisi: l'oscuramente è un problema serio, mi pare di capire…io vivo di feed!

    @mammaoggilavora: almeno ci si prova…comunque mi pare vada meglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...