Le tre chef

Ieri pomeriggio sono rimasta a casa con le due principesse, reduci da una visita oculistica superata più che dignitosamente: situazione stazionaria per entrambe e pericolo benda scampato, almeno per ora, ma obbligo di portare gli occhiali con una certa continuità (e qui vogliamo essere ottimisti).
Visto che le mie figliole stanno attraversando una fase di incontenibile creatività, soprattutto per colpa delle sobillazioni di Real Time TV – l’unico canale del digitale terrestre che riusciamo a seguire con costanza tra uno switch-off e l'altro – , prima abbiamo fatto qualche disegno, poi abbiamo deciso di pasticciare un po’ insieme in cucina.
In definitiva, adesso vi tocca il primo post culinario dell’anno, perché ieri le vostre tre chef hanno preparato nientepopodimenoche i pangoccioli, cioè i panini morbidi e semidolci con dentro le gocce di cioccolato.
Ma bando alla ciance, passiamo subito alla ricetta, che per la cronaca mi è stata data dalla cognata (e quindi vi rimando a lei per eventuali problemi di plagio, visto l'incontenibile proliferare di blog di cucina):

Ingredienti:
500 g di farina Manitoba
220 g di latte intero
80 g di zucchero
60 g di olio extravergine di oliva
2 uova
Un cubetto di lievito
Un pizzico di sale fino
100 g di gocce di cioccolato

Procedimento:
Mescolare bene latte, zucchero, olio, lievito e latte tiepido. Unire i tuorli delle uova, la farina e il sale e lavorare la pasta per qualche minuto. Mettere le gocce di cioccolato in freezer e nel frattempo  lasciare lievitare l’impasto per un’ora, o almeno finché non è raddoppiato di volume. Aggiungere le gocce di cioccolato all’impasto e fare delle piccole palline da distribuire su una teglia ricoperta da carta da forno (nel nostro caso su due teglie, troviamo che ai pangoccioli piaccia stare comodi). Lasciare riposare le pallottole di pasta per un’altra ora, o comunque fino a che raddoppiano di volume. Spennellarle con l’albume avanzato e cuocere in forno caldo a 160°C per 25 minuti circa.

Lo so, lo so, manca la foto, ma anche coi, proprio come il digitale terrestre, abbiamo avuto qualche problema tecnico…Rimedierermo appena possibile!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Le tre chef

  1. ziacris ha detto:

    ti dirò onestamente Real-Time e la 7D sono le uniche stazioni digitali che guardo, per il resto…per me posso anche spegnere tutto

  2. delphine56 ha detto:

    Slurp….mi sa che questa la faccio con la mia nipota ottenne……

  3. MissMaj2010 ha detto:

    bene bene… bisogna proprio che li si faccia anche qui, che i pangoccioli ci piacciono!
    Un bacio

  4. utente anonimo ha detto:

    Sembrano buonissimi e molto più sani di quelli confezionati!
    Anche i miei sono in fissa con Real time tv.. e continuano a parlarmene e a elencarne i programmi interessanti! noi invece non lo prendiamo.. uffi!
    Pisi

  5. unmaredisorrisi ha detto:

    Beh io il "Real tim tv" non lo vedo….ma mi stuzzicano tanto i PANGOCCIOLI!!!

  6. Fraleforever ha detto:

    Vabbè, ma allora dillo:
    Lavoro nuovo, rientro, mal di testa etc. famiglia, figlie… e trovi pure il tempo per fare i dolci…

    ma allora!

    P.S. Grazie della ricetta

  7. camden ha detto:

    Ma brave….da urlo!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. innoallavita ha detto:

    Davvero, lavoro nuovo, nuovi pensieri ecc… e trovi anche il tempo di cucinare con le principesse??? BRAVA!!! Ovvio che prima o poi dovrai postare la foto, ma intanto proveremo a spignattare anche noi!

  9. utente anonimo ha detto:

    Ciao Julia
    anche a me piace Real Time …

    Complimenti a Te e alle Principesse per i Pangoccioli … slurp:-)
    e soprattutto per lo spirito di squadra dimostrato …

    Paolo

  10. juliaset ha detto:

    @zicris: io la 7D non la vedo…:-(
    Devo dire che Real Time sostituisce egregiamente i programmi per la prima infanzia quando non riusciamo a sintonizzarci. Un discorso a parte andrebbe fatto per Roy De Vita, ma sorvoliamo…

    @delphine: prova e poi dimmi!

    @Miasorriso, camden: la prossima volta che ci vediamo ve li faccio testare…

    @MissMaj: e a chi non piacciono?;-)

    @Pisi: sì, fatti così non sembrano una merenda deleteria per la salute…Anche tu sei vittima degli switch-off!

    @unmaredisorrisi: ovvio!:-))

    @Fraleforever, innoallavita: il tempo per me è da sempre un argomento spinosissimo, fortunatamente ho appena seguito un corso di Gestione del Tempo (che dovrebbe servire soprattutto in azienda, ma io ho fatto anche qualche prova nella vita reale), ed ho capito alcuni trucchetti: se si eliminano i sensi di colpa inutili e si delegano le cose non importanti si riesce anche a fare i pangoccioli e tutti sono più soddisfatti! Un giorno ve ne parlerò, promesso!

    @Paolo: grazie, riferirò alla mia squadra!:-))

  11. latendarossa ha detto:

    Che buoni i pangoccioli, ignoro beatamente come siano fatti ma mi basta sapere che avete usato un simpaticissimo ingrediente indispensabile: l'amore di una mamma per le proprie streghette 🙂

  12. affabile ha detto:

    Eh sì realtime è una…realtà anche a casa mia…infatti tempo fa pensavo di fare un post sul mitico Enzo di cui io e le bambine siamo orgogliose concittadine

  13. fiordicactus ha detto:

    Immagino te e le Principesse intorno al tavolo, grembiuli e grembiulini, pasta, farina e quant'altro . . . e sorrido, ricordando altri bimbi e altra mamma . . . occhi dilatati dalle "goccine" per la visita oculistica . . . sorrisi divertiti per il caos autorizzato . . . e sguardi attenti, per potersi infilare in bocca un po' di impasto o qualche pezzetto di cioccolato!

    E penso a quando  . . . anche il PiccoloLord comincerà a trascinare la sedia per "aiutarmi" . . . già adesso, devo metterlo nel seggiolone e tirarlo vicino, perchè se mi vede alle prese con pentolame vario, si attacca alle gambe e vuole essere preso in braccio!

    Oddio, come sto invecchiando!

    Ciao; R

  14. juliaset ha detto:

    @latendarossa: :-))

    @affabile: mitico Enzo!

    @fiordicactus: ma che invecchiare e invecchiare, sei più giovane tu di tante trentenni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...