Ma come è bello andare al cinema!

Era tanto tempo che non andavo al cinema e non uscivo dalla sala con la voglia di rivedere immediatamente il mio film. Ieri è successo con Inception: vi risparmio però una della mie recensioni da quattro soldi, anche perché ammetto che non sono per niente sicura di averlo completamente capito (quindi devo rivederlo, giusto?). Vi dico solo che questo è sicuramente un esempio di grande cinema, che sa osare e riesce certamente a stupire, anche senza gli occhialoni 3D (ma con una discreta abbondanza di effetti speciali e un cast niente male).
Spero di avervi invogliato ad andare a vederlo (e poi rivederlo): mentre ci pensate, qui trovate il trailer e qui una recensione che mi trova molto d'accordo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Ma come è bello andare al cinema!

  1. utente anonimo ha detto:

    Quando qualche mese fa avevi consigliato "Dragon Trainer" creando un parallelismo con Avatar, ero rimasta colpita dalla tua recensione e, dopo averne parlato col mio Contadino del Cuore, abbiamo deciso che dovevamo assolutamente vedere il lungometraggio della DreamWorks..Ne siamo rimasti ammagliati tant'è che a fine film non ho potuto trattenermi dall'esclamare, rivolta verso il mio gentil consorte, e con gli occhi a forma di cuore:" Io vorrei tanto un drago! Possiamo prendere un drago? Lo terremmo in giardino…"Ora, ammesso che si tratta di due generi completamente diversi, e che quest'ultimo non appartiene decisamente alla categoria di film di cui mi innamorerei follemente… credo che dopo aver letto questo tuo post, gli darò una possibilità e con grande gioia da parte del mio consorte (costretto di solito a vedere film sentimentali) andremo a vederlo!

  2. camden ha detto:

    Bel post questo. Io ho visto La solitudine dei numeri primi e per quanto molte persone a fine proiezione commentassero che era un film angosciante, invece a me è piaciuto, anche per alcuni effetti ed inquadrature particolari.Non per forza i film più belli devono essere in 3D

  3. juliaset ha detto:

    @un posto nel cuore: tu sei troppo buona, davvero…Lo consiglio, nonostante la trama possa sembrare astrusa in alcuni momenti, ma premetto che a me la fantascienza è sempre piaciuta (mentre non amo il fantasy -pur avendoci provato – e la fantascienza che ammicca al fantasy). Poi mi saprai dire!:-)@camden: lo vedrò in DVD, se posso…il libro non mi aveva entusiasmato, ma se il film è come penso credo che potrebbe piacermi.:-)

  4. AdamsRib ha detto:

    Davvero ben fatto! Anche noi siamo andati a vederlo lo scorso fine settimana e Paolo ne ha scritto un commento entusiasta…

  5. widepeak ha detto:

    bellissimo, non saltavo così sulla sedia da annnnnnniiii!!! anche io non sono sicura di aver capito tutto anche perché la v.o. con sottotitoli in spagnolo non aiutava, però mi è piaciuto un sacco e ho fatto dei sogni incredibili dopo. bello bello, ci torniamo insieme? 😉

  6. RW2punto0 ha detto:

    Andare al cinema e vedere film come questi rappresenta una delle cose per le quali vale la pena vivere, secondo me…

  7. SissiToGo ha detto:

    una recensione che mi trova molto più d'accordo :)http://leonardo.blogspot.com/2010/08/il-cinema-come-labirinto.htmlbacis.

  8. juliaset ha detto:

    @AdamsRib: vedo che avete gradito anche voi…e abbiamo fatto la stessa riflessione sul 3d!:-)@wide: sì, così ci facciamo un altro bel salto carpiato!:-))@RW2punto0: d'accordissimo!@SissitoGo: me l'ero persa…D'accordo al 90%, mi riservo una dose di incertezza soprattutto perché so di non aver capito tutto e non sono del tutto sicura che Nolan ci abbia lasciati uscire così facilmente dal labirinto…

  9. aleike ha detto:

    Sono d'accordissimo anche io, e soprattutto mi piace il fatto che anche tu non hai capito tutto, ma non importa, ci sono dettagli che possono sfuggire dalla comprensione, specie se inseriti in un ritmo cosi' incalzante e veloce, dove stai dietro a mille immagini che ti trascinano via, ma che importa? Questo tipo di cinema e' anche viscerale, lo vivi con il corpo, ti da' l'idea di starci dentro ma non per il 3 d che non c'e', bensi' a causa di una forza delle immagini. E poi c'e' anche questa sua storia personale, la storia del protagonista, una storia cosi' fragile, cosi' dolorosa, bella.

  10. utente anonimo ha detto:

    Mi è piaciuto tanto, mi ha coinvolto, un buon film.Sicuramente da rivedere, per apprezzarlo e capire di più alcuni passaggi………., ma la trottolina che appare nell'ultima scena sul tavolo di casa …….è vero che piano, pianissimo si ferma??????????????? Dimmelo voglio la certezza, anche se forse è a libera interpretazione, o no ??????????????Rispondimi, stanotte non riuscivo a prendere sonno, ahahahah, ridacchio, mamica tanto.Besos

  11. utente anonimo ha detto:

    Ah non mi sono firmata, besos, sono io 4 P.Buon pomeriggio domenicale

  12. juliaset ha detto:

    @aleike: non mi vergogno affatto di non averlo capito al primo colpo, del resto mi pare costruito apposta per avere più di una possibile interpretazione…E sono d'accordo cone te che va "vissuto", proprio come si fa con quei sogni che al risveglio ti lasciano un filo di mal di testa…@4P: e chi lo sa!:-) Ma non lo dico mica per farti soffrire…se vuoi confonderti ulteriormente le idee (e cominciare a prenotare adesso la copia-noleggio) ti consiglio anche questa recensione: http://www.cineblog.it/post/24621/osservate-attentamente-appunti-piu-o-meno-ordinati-su-inception . Ciaooo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...