Un orto, ma botanico

– Principessa Piccola, come è andata la gita all'orto botanico?
– Bene, mamma. Ora ti racconto: prima di tutto siamo andati in pulmino e mi hanno chiesto gentilmente di sedermi nel seggiolino davanti. Non so perché l'hanno chiesto a me, non riesco a capirlo. Era un bel pulmino, molto grande, ma non c'era la tv, così abbiamo cantato tante canzoni. Poi siamo arrivati all'orto botanico, che è proprio come un orto, ma botanico. Lì c'erano soprattutto molte noci, di tutti i tipi: noci selvatiche, noci che si possono mangiare, noci strane che non avevo mai visto. E c'erano anche le castagne e i bastoncini.
– E cosa sarebbero questi bastoncini?
– Cose lunghe a forma di bastoncino. Sono fatti così, non ti so dire di più.
– Ok, scusa l'interruzione, continua pure.
– Allora, abbiamo fatto merenda con i grissini e il miele. Non c'erano le api, però, c'era solo il miele, e anche i grissini, certo. Poi abbiamo fatto un gioco: ci hanno dato dei sacchi con dentro le noci, le castagne oppure i bastoncini, e noi dovevamo tenere gli occhi chiusi, mettere la mano dentro e indovinare. Io non ho indovinato neanche una volta, però, non ho sentito neanche i bastoncini, e figurati le noci, che sono di tanti tipi diversi! Poi abbiamo fatto un altro gioco: dovevamo annusare dei sacchetti e capire se dentro c'era la camomilla, il rosmarino, la menta o una pianta strana che si chiama melissa. Io ho scoperto solo dov'era il rosmarino, perché tutto il resto sapeva di camomilla, secondo me, insomma era veramente impossibile indovinare! Poi siamo finiti in una tenda molto calda, piena di cactus. Dovevi vedere quanti cactus! Però c'era un caldo tremendo, se ci vai anche tu un giorno ti consiglio di non entrarci. Ah, dimenticavo, abbiamo fatto un disegno con una corteccia e un pastello. Si può fare anche a casa, lo sai? Hai bisogno di sapere altre cose sulla gita?
-Ehm, tesoro, per oggi basta così, grazie.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Un orto, ma botanico

  1. ziacris ha detto:

    Sempre motlo chiare e piccole…accidenti! La tata mi dice sempre, quando comincio ad essere pressante con  le domande: "Se fai la brava ti porto"

  2. Trasparelena ha detto:

    Troppo forte! ma cosa saranno 'sti bastoncini? 

  3. utente anonimo ha detto:

    E' UN MITO!!! … E SICURAMENTE UNA FUTURA CUOCA, HA INDOVINATO ANCHE IL ROSMARINO!!! AH AH AHBRILLOPERTE

  4. Rogluk1 ha detto:

    Anche il Principe piccolo è un gran chiacchierone

  5. utente anonimo ha detto:

    Sorboli, che chiarezza, fenomenale. Un resoconto piacevole, smilzo e succoso, farà dei gran bei temi. Un saluto a te e un ok alla piccola. 4p

  6. juliaset ha detto:

    @ziacris: hai capito la piccola?!@Trasparelena: è una domanda che mi tormenta da ieri…@Brilloperte: era avvantaggiata, abbiamo una pianta di rosmarino nel cortile del condominio e lei la va sempre a spelacchiare!:-)@Rogluk1: lei lo è da quando aveva poco più di un anno, con le debite proporzioni…@4P: non avevo ancora pensato ai temi…per fortuna ha ancora un anno di asilo davanti a sé!:-)

  7. baiaturchese61 ha detto:

    Non la si può certo definire una bambina reticente!  Poi me la immagino, con gli occhioni neri belli vispi e la sua gestualità. Uno spettacolo.

  8. tittidiruolo ha detto:

    foorte! racconta tutto la bambina e ci tiene a raccontare!

  9. juliaset ha detto:

    @baiaturchese61: infatti, la gestualità è fenomenale!:-)@tittidiruolo: e alla maestra racconta tutti i fatti nostri, per dire…;-)

  10. Notforever ha detto:

    argh…ho ben presente che mia nipote se le fai una domanda parla minimo mezz'oralo fa da che ha iniziato a parlare…

  11. fiordicactus ha detto:

    Non capisco cosa ci sia di male a raccontare tutto, tutto nei minimi particolari! La prossima gita, dille di telefonarmi, che io sono curiosa . . . ci possiamo fare una bella chiacchierata! Ciao, R

  12. AdamsRib ha detto:

    Mi sarebbe piaciuto "ascoltare" il racconto ancora per un po' Delizosa!!!

  13. juliaset ha detto:

    @Notforever: che forti queste polpette, la mia anche all'asilo fa finta di leggere le storie e va avanti per ore…si vede che ha bisogno di parlare!:-)@fiordicactus: quando l'hai vista tu era ancora piccina, ora ha una notevole dialettica ed è molto difficile fermarla, quindi attenta!@AdamsRib: hai ragione, bisogna che "registri" più spesso i suoi discorsi, è molto divertente ascoltarla quando parla a macchinetta…forse meriterebbe anche un video (però non mi azzardo)!

  14. cataplof ha detto:

    mi identifico con tua figlia…solo che i miei genitori non avevano il tempo di ascoltare mai nessun racconto…ah che frustrazione !!! un abbraccio quasi estivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...