Pausa

Sono in pausa svuota-testa. Oggi non sono andata al lavoro per assistere la Principessa Piccola ammalata, e la fanciulla mi ha letteralmente sfiancato con le sue richieste di coccole ed attenzioni (e soprattutto con la visione di quaranta puntate delle Winx). Ora finalmente sta schiacciando un riposino, dandomi giusto il tempo di scrivere due righe prima di andare a recuperare l'altra figlia. Interrompo così, in maniera piuttosto forzata, una lunga sequenza di giorni dedicati soprattutto al lavoro, un po' perché dovevo e un po' perché non volevo pensare ad altro.
Be', qui lo dico e qui lo nego: forse ho esagerato. Ho provato a ricominciare a tirare, non dico come ai vecchi tempi, ma a ritmo un po' più sostenuto degli ultimi anni, e il risultato non è stato quello che speravo. Sono troppo stanca e troppo nervosa, non trovo più quello spazio interiore che ho ricevuto in omaggio tre anni fa insieme al bastimento di guai che mi sono capitati tra capo e collo, e le soddisfazioni non mi soddisfano veramente, ecco.
E' brutto perdersi di nuovo, quando hai trovato la tua strada. Questo forse accade perché tendiamo tutti a ritornare alle nostre abitudini, anche se ci hanno sempre resi infelici. E' meglio recitare un copione collaudato ma che non ci piace, sperando magari che arrivi qualcun altro a migliorare di colpo la sceneggiatura, oppure incominciare ad improvvisare, concedendosi il lusso di un possibile insuccesso? Dubbi amletici, oserei dire.
Io so solo che non molto tempo fa avevo trovato una strada nuova, che mi rendeva molto felice anche nel bel mezzo di una tempesta, e ora non voglio smarrirla. Dirò una cosa trita e ritrita, ma la vita è troppo breve per lasciarsi sfuggire i sogni e le occasioni di felicità.
Ops, la bimba si è svegliata, vuole me.
Non mi resta che aggiungere to be continued

stars_26

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Pausa

  1. ziacris ha detto:

    E' una strada che chiede tutti i giorni il suo pedaggio, più che una strada, un'autostrada.Ma bando alle ciance, si tende a tornare quelli di prima per cercare un certo equilibrio,un equilibrio che pensavamo di avere, ma a quanto pare non è così, prima non si avevano pensieri, prima non si era arrivati a grattare il fondo del barile, il prima non potrà mai tornare, è come l'adolescenza, non tornerà più, adesso sono cambiate le priorità, e fra un anno sarà ancora diverso da adesso

  2. utente anonimo ha detto:

    …Sì, sono DOMANDE… sarebbe bello avere pure il coraggio di darsi qualche risposta… ma io qui sto parlando per me, non per te, cara julia…:) un bacio, li'l

  3. latendarossa ha detto:

    Sono solidale con te. Nel senso che quaranta puntate delle Winx sono oggettivamente troppe…Battute a parte, incrocio le dita per tutto il resto 🙂

  4. cataplof ha detto:

    che bello in nuovo template !!!passo raramente perchè sono subissata di lavoro e stage, ma quando passo leggo con il cuore.anche a me sta capitando un periodo simile….vorrei darmi delle risposte a domande difficili, ma la paura è troppa e si fa pesantemente sentire.un abbraccio

  5. tittidiruolo ha detto:

    non ci provo nemmeno a tornare ai ritmi di 5 anni fa …nemmeno nel pensiero.dài che sei più contenta così.kisses

  6. fiordicactus ha detto:

    Sfacciatamente . . . 2 OTIl primo: L'altra sera, guardando 8 e 1/2 sulla 7, c'erano due autori e ho pensato a te . . .c'erano Carofiglio e Amélie Nothomb, (con un trucco da Pierrot, senza lacrima; un cilindro con ciuffo di tulle!) ogni volta che parlavano pensavo a te, chissà se li stavi vedendo. Non ti ho telefonato per una forma stupida (penso adesso) di paura di disturbare!Il secondo OT : nell'indirizzo sotto:http://babytv.foxtv.it/consigli/il-metodo-di-addormentamento-di-mamma-linda.htmlPiù comenti arrivano più crescono le possibilità, per la FigliaGrande di vincere, non so ché! Se vuoi (volete) passare e commentare! Ciao, R

  7. utente anonimo ha detto:

    Aggiungi anche la sicurezza che ci da la routine.Mi ritrovo molto in quello che scrivi. Anche io, adesso che sono guarito, ho meno tempo "libero" e meno "spazio interiore" ma tutto sommanto direi che è meglio così!Sulle 40 puntate delle Winx… Dico che sei una santa!Bacio,Marco (^_^)

  8. juliaset ha detto:

    @ziacris: qualche pensiero lo avevo anche prima, in certe situazioni ero una personcina che si prendeva molto sul serio (fin dall'adolescenza)…ma le priorità sono cambiate, senza dubbio. @li'l: be', vale anche per me…@tendarossa: e alla fine di tutto ciò scriverò un trattato sulla fenomenologia delle Winx…@cataplof: una delle poche cose che ho capito è che tutti abbiamo paura, chi più chi meno…un abbraccio e un grosso in bocca al lupo!@tittidiruolo: lo penso anch'io, che è meglio adesso…è che gradirei anche andare avanti!@fiordicactus. sei la terza persona nel giro di due giorni che mi segnala la presenza di Carofiglio, in luoghi diversi…e io non l'ho mai visto! Però ho sempre il libro autografato, eheheh. Vado a scuriosare sul blog che citi, chissà che finalmente non impari come ipnotizzare una certa personcina…@Marco: hai ragione, snobbiamo sempre la routine ma poi se non ce l'abbiamo sono guai… Le Winx non sono poi così male, l'importante è prenderle a piccole dosi!:-)

  9. fiordicactus ha detto:

    3° OT! Più guardo la foto più mi viene da chiedere: "Ma chi è il soggetto??? . . . Marlon?" Ciao, R

  10. cestodiciliegie ha detto:

    Bene. Anzi male. Condividiamo il periodo down. Ma mi piace pensare che sia colpa det tempo (meteo). Io però sono mooolto più fortunata: da noi le Wings non entrano 😉 Milva

  11. widepeak ha detto:

    mmmmm. mumble mumble. con il tuo blog splinder ha preso l'abitudine di non farmi commentare prima che siano passate 24 ore da quando volevo farlo…e adesso con tutto questo tempo in mezzo non penso di sapere meglio cosa dire se non che anche in questa occasione sei stata chiarissima, e che devi ritrovare la strada nuova e risalirci testardamente su. il copione vecchio puoi lasciarlo a chi ha paura, tu sei già andata oltre, per fortuna.

  12. camden ha detto:

    E' normale ogni tanto perdersi un po', sentirsi diverse, forse è solo un  momento per fermarsi a pensare, ma ritengo che sia normale che questo avvenga…dopo una "passeggiata" così ardua….

  13. tittidiruolo ha detto:

    Senza fretta, con calma, goditi le pause, goditi lo stretto necessario: tipo il dentino caduto, la notte abbracciata, i malanni stagionali, tutto questo non torna mai più.Anche un insuccesso è un momento da vivere.. guarda con distacco . Niente può essere più terribile di quello che hai patito e temuto: perdere la TUA salute.( meditazione in silenzio, entrando in te stessa..sshhhhh)

  14. juliaset ha detto:

    @fiordicactus. certo che è lui, in una veste insolita. Mi dispiace non aver messo la fonte della foto, ma non ricordo assolutamente da dove l'ho presa. Per il 2°OT, devo comunicarti che non riesco ad accedere, anche se l'indirizzo è corretto…mah, misteri.@cestodiciliegie: sisì, è il tempo…;-) Ma come mai la tua ragazza disdegna le Winxs, è troppo grande o è disinteressata al genere? @widepeak: no, non dirmelo, ci sono ancora problemi con il blog! Questa cosa mi deprime moltissimo…Vabbè, a parte tutto ho iniziato a meditare su nuovi filoni, e credo che ci sarà molto da aggiungere strada facendo…@camden: lo penso anch'io…è tutto normale, ed è il suo bello.@titti: è quello che intendo, mi sono accorta che tornando ad essere risucchiata dal flusso normale delle cose avevo ricominciato a perdere di vista quello che tu chiami "distacco", e che per certi aspetti è una grande ricchezza.

  15. mammaoggilavora ha detto:

    inseguir se stesse e le proprie inclinazioni, a dispetto del ruolo che ci si trova incollato addosso da anni di formazione e senso del dovere, paga immensamente.Fai bene a cercar di ritagliare il tuo tempo. Un bacione.

  16. juliaset ha detto:

    Grazie, ci provo, ma intanto oggi non ci sono proprio riuscita, per dire…

  17. Notforever ha detto:

    io credo che che non c'è mai un modo di vivere "ottimo" perché la nostra vita è un continuo atto di diplomaziaperò se già sai che quel modo lì ti rendeva infelice perché rimuginarci ancora su?

  18. cumino ha detto:

    Dopo un cancro la vita non è più la stessa: si cambia nel corpo e nello spirito, ad un corpo un po' più debole si contrappone la volontà di recuperare dei ritmi più lenti per assaporare le cose che prime davamo per scontato. Io ho fatto un concorso, ora lavoro meno a uno stipendio più basso ma mi va bene così, cerco di coccolarmi il più possibile perchè di me ce n'è una sola. In bocca al lupo!!!

  19. ElisinoB ha detto:

    È inutile correre e affannarsi troppo. Io cerco di vivere le piccole cose della vita che mi trasmettono felicità. Una collega l'altro giorno mi ha detto: “Se ho un'ora libera e devo scegliere tra stirare e stare con i miei figli, io sto con i miei figli e che le camicie aspettino pure!”.Ti mando un abbraccio.

  20. juliaset ha detto:

    @Notforever: l'aspetto "diplomatico" della questione però è diventato un po' pesante, ultimamente…@cumino: intanto grazie della visita! Anch'io lavoro meno e a uno stipendio più basso, e sono ben felice della mia scelta…il mio problema è che tendo sempre e comunque a riempirmi la giornata con mille cose da fare e ora che il lavoro è aumentato – per cause che non dipendono da me – ho toccato un po' il fondo (di nuovo).@ElisinoB: ecco, almeno stirare è un'attività che non mi riguarda più (sono esonerata, me l'ha detto il medico). Invece passo un sacco di tempo con le mie figlie, cosa non del tutto riposante (che però probabilmente mi aiuta per l'umore).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...