Cinque anni di gioia

Cara Principessa Piccola, ieri abbiamo festeggiato il tuo quinto compleanno e quindi, come da tradizione, ti lascio un pensierino anche qui.
Durante il corso di questi dodici mesi sei cresciuta in maniera impressionante, in molti sensi. Ogni volta che aggiungo una taglia ai tuoi vestiti, o vedo che sai fare qualcosa di nuovo, o la maestra mi fa i compliemnti perchè ti prendi spontaneamente cura dei bimbi più piccoli, ne prendo atto e mi stupisco della tua voglia di diventare grande. Poi mi sai sorprendere anche per le tue capacità "teatrali", come le definiamo in casa, la tua furbizia innata, la tua femminilità istintiva, il tutto condensato in una scriccioletta di un metro e venti. Sei un tesoro, così dicono tutti, non solo la tua mamma poco obiettiva.
La maestra mi ha detto che sei un bimbo-sandwich: la seconda e ultima in casa nostra, ma la terza di cinque cugini che vivono praticamente insieme. Un esserino molto autonomo, ma che oscilla tra voglia di giocare al bimbo grande e voglia di recitare la parte del piccolo. Un tesoro che richiede coccole e attenzioni tutte per sè, eppure se la cava benissimo anche da solo, se occorre.
Io, nonostante sia una primogenita, un po' ti capisco. Sono una mamma-sandwich, schiacciata tra due esperienze importanti, la maternità da una parte e la malattia dall'altra. Questo mi fa sentire sempre un po' in colpa, e comunque sempre in affanno. Oscillo tra il mio "sano" egoismo (quello che mi fa parlare di me anche ora che è il tuo compleanno, per capirci) e il mio desiderio di essere una mamma abbastanza buona per te e tua sorella. Nei tuoi riguardi, soprattutto, non ho avuto il tempo di elaborare bene il mio ruolo di madre, e a due anni ti ho incosciamente spinta a togliere il pannolino e a fare a meno di essere presa in braccio. Sai, non te l'ho mai detto, ma mi sento molto in colpa per averlo fatto, anche se non avevo scelta. E tu mi hai sempre sorpesa per il modo in cui, come risposta, cercavi di prenderti cura di me, alla tua maniera. Come ieri sera, quando durante il nostro momento-coccola alla fine della festicciola con nonni e cuginetti, mi hai addirittura cantato una ninna-nanna di tua composizione, che mi ha commossa ed anche narcotizzata. E come l'altro giorno, quando guardavo alcuni nuovi fili bianchi nei capelli e li definivo un primo segno di vecchiaia incipiente, e tu ti sei arrabbiata tantissimo, facendomi poi giurare di non invecchiare mai e poi mai, e soprattutto di non dirlo più. O come sabato scorso, quando mi hai chiesto se una volta arrivata a cinque anni non saresti stata più la mia piccola, e io ti ho risposto certo che no, e tu hai sorriso.
Ma certo, non bastano cinque anni, e neanche cinquanta, e non è sufficiente neppure diventare più alta di me (e se continui così ci vuole poco): tu sarai sempre la mia piccola grande vittoria, come diciamo noi.
Tu ed io stiamo crescendo insieme, in questi anni, simili di aspetto e diverse di carattere. Ma credimi, tata, vedendo già adesso come sei, unica, speciale, volitiva e dolcissima bimba-sandwich, è la tua mamma che spera di diventare un giorno tale e quale a te.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

31 risposte a Cinque anni di gioia

  1. fiordicactus ha detto:

    Augurissimi a questa piccola grande Principessa!

    E alla sua mamma, che è sempre piena di crucci e di attenzioni per le sue "cucciole"! 

    Ciao, R

  2. camden ha detto:

    Auguri alla Principessa Sandwich…ehi si potrebbe scrivere una favola intitolata così, perché no…

  3. widepeak ha detto:

    auguri patatella!
    ps.mannaggia, ju, mi hai fatto piangere!

  4. pensataaddosso ha detto:

    Prima di scrivere questi post devi metterci una bella targhetta sopra:
    ATTENZIONE PERICOLO CADUTA LACRIME!!!!
    mi hai fatta piangere!!!  Tu e le tue principesse siete meravigliose (anche il principe non è male ^__^ ). Auguri bellissima principessa sandwich e auguri alla tuasplendida mamma!!!!

  5. utente anonimo ha detto:

    Accidenti! mi ero appena truccata!
    Ti leggo spesso (tra l'altro siamo della stessa città) ma non commento mai, ma oggi l'ultima frase mi ha emozionata in modo così subitaneo che non sono riuscita a salvare il mascara!
    Così volevo che sapessi che sei responsabile del mio ritardo e che nel caso servisse mi firmerai la giustificazione…
    Elisabetta

  6. utente anonimo ha detto:

    Mi è venuto un nodo in gola, vado a farmi un caffè e a lavare i piatti, così mi distraggo, mannaggia a te……..
    Auguri a tutte e due
    4 P

  7. utente anonimo ha detto:

    Finalemte trovo qualcuno con cui condividere la mia angoscia, qualcuno che mi capisca perchè ci è passato. La mia Principessa (la seconda di due) compirà 5 anni in Aprile, e io sono stata operata l'ottobre scorso, ma sono ancora triste, perchè ho il terrore di non vedere le mie bambine crescere! Tuttavia, bisogna sempre sperare… Io faccio la terapia ormonale (5 anni di decapeptyl e nomafen), e ci sono giorni davvero bui e grigi, ma leggerti mi dà la carica.
    Grazie,
    Elisabetta

  8. vixen29 ha detto:

    Tantissimi auguroni alla piccola…. 5 anni che bello….:-)))))
    E' un pò che non commento sono stata lontana dal pc… Sono in pieno girone dei controlli ed ho una strizza totale… Leggere i tuoi post mi fa sempre bene un Bacione a Tutti voi Rossana

  9. ziacris ha detto:

    Che dolce. Non pensare di essere una mamma degenere, sei solamente una mamma che si è difesa, e si difedne tutt'ora, per dare sempre il meglio e tanto tempo ancora alle due pricipesse.
    C'è che purtroppo con la piccola hai dovuto accelerare i tempi, non hai potuto seguire i tempi della grande, avevi qualcosadi più grande e grosso a cui pensare, ma adesso avrai tutto il tempo per recuperare

  10. aleike ha detto:

    Una bellissima descrizione. Una bellissima bambina,  un carattere intrigante. Sara' una gran donna, auguri Vittoria!!!!

  11. tittidiruolo ha detto:

    per le donne di casa tua…

  12. utente anonimo ha detto:

    Vero quello che diceva la mia mamma.."gli ingegneri sono poeti"..ti leggo da tanto senza aver mai avuto l'impulso di scrivere qualcosa.Stasera mi hai smossa e commossa.Hai fatto il regalo piu' bello che tu  potessi fare alla tua"piccola grande vittoria".Auguri alla principessa e un abbraccio vero vero a te.
    Pat

  13. cataplof ha detto:

    augurissimi alla tua principessa !!!!
    un abbraccio a te, ti leggo sempre anche se purtroppoi non ho più il tempo di commentare!

  14. juliaset ha detto:

    @fiordicactus: be', altrimenti che mamma sarei?;-)

    @camden: già, perchè no?

    @widepeak: non avevo intenzione, mannaggia…

    @Trasparelena: grazie!:-))

    @pensataaddosso: bella l'idea del cartello, anche se questo post in realtà è stato scritto stamattina in dieci minuti (e infatti mi scuso per gli errori), e nelle mie intenzioni iniziali doveva essere divertente, visto che la piccola negli ultimi giorni mi ha regalato una serie di aneddoti buffi…però poi mi è uscito così…Grazie per i complimenti!

    @Elisabetta: sono un'esperta di giustificazioni improbabili, eheheh! Non mi è mai capitato però di scrivere "ritardo causa blog"…Grazie di tutto, qui sei la benvenuta, e visto che siamo "vicine di casa" ti aspetto ancora e spesso!

    @4P: eh, ora mi sento in colpa…io sto meglio, come sempre mi accade con la blogterapia, ma a quanto pare ho immagonito tutto il mondo! Un bacione!:-*

    @unmaredisorrisi: sei stupenda!:-*

    @Elisabetta2: cara, innanzi tutto grazie a te per avermi scritto, mi dai la carica anche tu con le tue parole, e non è assolutamente retorica. Covavo da tempo questo sfogo, che arriva alla fine (spero) di un lungo periodo di umore abbastanza basso. Credo sia normale avere paura (anche quel bruttissimo genere di paura), è la prima cosa a cui pensi quando ti trovi di fronte alla diagnosi, anche se ti dicono che esiste la cura. I modi di affrontarla sono tantissimi e secondo me vanno tutti bene, purché ti facciano stare meglio. La cosa importante, lo ripeto sempre anche a me stessa, è ricordarsi che non siamo sole in questa avventura. Un abbraccio.

    @Rossana: in bocca al lupaccio, resto incrociata per te!:-*

    @ziacris: non so se recupererò, di certo avevo bisogno di esternare questo senso di colpa covato molto a lungo…uff, sono provata, mi sembra di aver partorito di nuovo, in un certo senso!

    @aleike: riferirò!:-))

    @tittidiruolo: grazie, e buona Festa delle Donne a tutte, mica me lo sono dimenticata!

    @Pat: grazie a te! La definizione dell'ingegnere come poeta è quasi un ossimoro, domani provo a sentire cosa mi dicono i colleghi a riguardo…temo non saranno espressioni del tutto poetiche, eheheh! Torna a trovarmi!

    @cataplof: un abbraccio forte anche da parte mia!

  15. giorgi ha detto:

    Tanti auguri a little princess, creatura speciale come la sua mamma che si fa l'augurio più straordinario, quello di diventare come la sua cucciola. Che meraviglia, che commozione!

  16. PieroPa ha detto:

    Arrivo palesemente in ritardo e me ne scuso, Julia. Tuttavia voglio lasciarti i mei più cari auguri per la tua 'Prici' picola. Che possa restare sempre quella meravigliosa creatura che mostra di essere. 

    …tanta gioia a lei, ai suoi genitori e alla sua 'sorellona'

  17. PieroPa ha detto:

    Ma come si può rimanere indifferenti di fronte a tanta dolcezza?

  18. utente anonimo ha detto:

    Bellissimo post, meraviglioso il modo che hai di rapportarti alle tue figlie, e se loro sono straordinarie, evidentemente, da qualcuno avranno preso…
    Grazie per tanta poesia ( a dispetto degli ingegneri), buon compleanno alla piccola Principessa, buona festa delle donne a te e alla principessa grande ( ma non si è presentata con un mazzetto di mimosa? La mia si, e le ridevano gli occhi)
    Baci
    Maj

  19. mammaoggilavora ha detto:

    tanti auguri e un bacio grande alla responsabile e indipendente Principessa Piccola. :-*

  20. utente anonimo ha detto:

    E DOPO AVER LETTO QUESTO….. MI CI VORREBBE UN PEZZETTINO DI CIOCCOLATO PER FARMI SMETTERE DI PIANGERE…..
    BRILLOPERTE

  21. MiaSorriso ha detto:

    Sì, la prossima volta avvisa, così non mi metto a leggere mentre sono da un cliente (ma in pausa pranzo), in un ufficio pieno di progettisti elettronici. Perchè dimmi tu che figura ci fa il consulente con i lacrimoni che rotolano giù lungo le guance…

    Auguri, Principessa piccola. Ma con una mamma così sei in una botte di ferro.

  22. utente anonimo ha detto:

    Grazie per la risposta, ma io mi sento infinitamente sola: mio marito è un eroe, e non posso assillarlo con le mie angosce (poi ora che il peggio è passato), e le mie figlie, luce dei  miei occhi, non possono vivere con una madre sempre triste. Certo è che l'incubo metastasi assilla i miei sogni notturni e ci sono dei giorni neri-neri. Saranno gli ormoni: il tamoxifene non è proprio una passaggiata! La mastectomia, poi, mi ha de-femminizzato: io quel seno non lo sento proprio più, è come se non lo avessi.
    Grazie per il supporto.
    Elisabetta

  23. 29.febbraio ha detto:

    Un po in ritardo,comunque tanti AUGURONI …..alla dolce bimba e alla cara mamma….!!!!

  24. Ary72 ha detto:

    Auguroni alla tua principessa!

  25. Notforever ha detto:

    sono in ritardo ma gli auguri a questa bimba che cresce li lascio molto volentieri!!!

  26. juliaset ha detto:

    @giorgi: queste nostre piccole donne sono veramente in gamba, vero?;-)

    @PieroPa: grazie mille!:-))

    @Maj: no, niente mimose, però ci siamo in pochino festeggiate tra noi donne di casa…Tra l'altro credo che la piccola sia un po' femminista, oltre che molto femminile! Grazie per tutto.

    @mammaoggilavora: :-))

    @brilloperte: non vedo il problema!;-)

    @miasorriso: questi consulenti dal cuore tenero, mannaggia a loro…;-) Un abbraccio!

    @Elisabetta: credimi, posso capire tutto quello che provi, dall'istinto di protezione nei confronti della famiglia, alle autocensure, alle paturnie…Ciascuna di noi vive queste situazioni declinandole attraverso il proprio carattere, percorrendo strade diverse. Io, per esempio, ho vissuto con relativa tranquillità l'intervento e le terapie (ma poi ho capito che non era esattamente così), e dopo mi sono trovata impreparata ad affrontare la paura delle recidive, le modifiche del mio corpo (anche quelle positive), l'inevitabile cambiamento dei rapporti in famiglia, nelle amicizie e sul lavoro…Non posso darti consigli su come affrontare tutto questo, perchè tu sola conosci le risorse interiori che hai a disposizione (anche se ne scoprirai delle altre che non ti aspetti, vedrai), ma cerca di essere buona con te stessa…quella che stai vivendo è una delle esperienze più difficili che possano toccare a un essere umano, ma andrà tutto bene! Un abbraccio, e se hai bisogno sono qua.

    @29.febbraio: è vero, mi festeggio anch'io!:-))

    @ary: grazie!!!

  27. juliaset ha detto:

    @Notforever: sei in tempo, oggi sono anche a casa!:-))

  28. cestodiciliegie ha detto:

    Domenica non ti ho detto di riferire il mio messaggio: BUON COMPLEANNO PRINCIPESSA PICCOLA. Ops, scusa, EX PICCOLA! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...