Attapirata

Cosa mancava a questo scoppiettante inizio dell’anno? Ma certo, un bell’insuccesso professionale! Ora sì che il quadro è completo, sono proprio contenta.
Va bene, lasciamo per un attimo da parte questa caustica ironia: purtroppo ieri ho ricevuto una bella batosta, e oggi oscillo nervosamente tra autocritica e voglia di riscatto. Almeno ho la magra consolazione di aver fatto tutto il possibile, anche se evidentemente non è bastato. Vorrà dire che imparerò dai miei errori, si spera, e poi ci sono cose ben peggiori, nella vita, no? Ah, certo, neanche questo è del tutto consolante.
 Detto ciò, mentre stamattina percorrevo con insolita grinta le insidiose strade della Terra dei Motori, la radio mi ha regalato una bella canzone di qualche tempo fa, che naturalmente io conosco a memoria, come tutti. L’autore, un poeta dei nostri tempi, ci ha donato infatti uno di quei versi che si stampano per sempre nella memoria collettiva, e che recita più o meno così:
“Ci vuole un fisico bestiale
per resistere agli urti della vita
a quel che leggi sul giornale
e certe volte anche alla sfiga”
L’ho cantata a voce alta e forte, facendo sobbalzare la Fiestina, e vi consiglio caldamente di fare altrettanto (con o senza Fiestina), specialmente se qualcosa in questo inizio 2010 non vi ha del tutto convinti. Provate, l’effetto terapeutico è assicurato: soddisfatti o rimborsati, garantisco io.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Attapirata

  1. camden ha detto:

    Cantare e sfogarsi fa bene, io di solito mi dedico a WHY DOES IT ALWAYS RAIN ON ME dei Travis:

  2. juliaset ha detto:

    Ottimo!:-)) La nota positiva di tutta la vicenda è che ora ho un pochino di tempo in più per bloggare!;-)

  3. utente anonimo ha detto:

    ti consiglio la lettura di "Resisto, dunque sono", ma mi pare che la tua reazione sia già ottima!
     MAQ

  4. widepeak ha detto:

    azz, ci devo provare anche io e di corsa allora 😉

  5. ziacris ha detto:

    Tombola!!!! Io non ho una canzone, ne ho tante, dipende.
    A volte mi canto "BElla stronza", a volte rivolta anche a me, dipende…

  6. fiordicactus ha detto:

    Io, canto "Io sono vivo" dei Pooh, anche se so che non tutti li aprezzano!

    Ma che ci vuole un fisico bestiale, me ne sono accorta in questi giorni,  a fare la spesa senza auto . . . e dover portare a casa qualche kilo di roba, in collina! 😉

    Un abbraccio! R

  7. unmaredisorrisi ha detto:

    Purtroppo….non tutte le ciambelle escono col buco!!!

  8. cestodiciliegie ha detto:

    Vabbè ragazzina. Sono già contenta che tu l’abbia presa con filosofia. Come dici tu… c’è di peggio, molto di peggio. Bacissimi

  9. mammaoggilavora ha detto:

    mi dispiace per la batosta professionale…
    ti auguro che sia solo una piccola battuta d’arresto, una battaglia minore, ma che tu vinca la guerra, naturalmente!

    Cantare in macchina e’ assolutamente catartico, io normalmente ululo don’t stop me now dei Queen per scacciare le nuvole nere,  anche la tua e’ una canzone davvero notevole!

  10. MiaSorriso ha detto:

    Ci sono due cose in particolare che mi mancano a causa del fatto di avere pochissimo lavoro in questo periodo.
    Una sono i soldi.
    L’altra è che restando spesso a casa ho meno occasioni per cantare in macchina; certo, canto a casa e alla scuola di musica, ma non è affatto la stessa cosa.

  11. PieroPa ha detto:

    Ma povera Fiestina! Sei davvero un bel tipo Julia! Buona domenica (possibilmente serena). 

  12. latendarossa ha detto:

    Immagino quando eri ferma al semaforo e quelli delle altre macchine ti guardavano canticchiare dentro la Fiestina…
    Coraggio, spiace per l’insuccesso professionale, la prossima volta andrà meglio – ma in compenso avrai meno tempo per il blog!

  13. aleike ha detto:

    Che palle la batosta, mannaggia!pero’ cantare a squarciagola, in auto, sotto la doccia, ognuno la propria canzone rivitalizzante, sfoga tantissimo, hai ragione….quante volte, al lavoro e quindi a bassa voce, ho canticchiato canzoni terapeutiche….

  14. juliaset ha detto:

    Come forse si intuisce sono ancora un po’ attapirata…oltre che sommersa di lavoro "normale" arretrato!:-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...