Simbologie

Nella sala d’aspetto del Centro Oncologico da poco sono comparsi dei cervi, ovviamente solo raffigurati (tranquilli, nel caso dovessi avvistarne di vivi ve lo comunicherò prontamente).
Il motivo è presto detto: pare che il cervo in molte religioni rappresenti l’anima che va ad abbeverarsi alla fonte della vita. E’ anche simbolo della regalità, della pazienza e della tenacia. Insomma, tutti questi cervi dipinti che pascolano nella sala d’aspetto sarebbero un omaggio artistico verso noi pazienti. E vi dirò, hanno un loro perchè, se non altro per il fatto che quando entri nel centro oncologico, dopo che non ci metti piede da un po’ di tempo, ti sembra proprio di esserti perso nel fondo di un bosco.
Bene, lunedì scorso, al culmine di un’esperienza kafkiana ospedaliera, ho cominciato anche a parlare con i cervi, toccando credo ormai l’ultimo stadio del mio delirio psichico da controlli trimestrali. E’ che questi animali sono in effetti così docili, così rilassanti…Loro hanno sempre una parola buona per tutti, sopportano qualsiasi cosa, non fanno mai una piega. Attendono flemmatici, naturalmente eleganti, ma sempre pronti al guizzo finale. Sì, è un piacere parlare con tutti questi Bambi, davvero.
Così, quando mi hanno spostato le ultime visite al 23 (dicesi antivigilia) e mi hanno detto che la mia oncologa non lavora più in questo ospedale, io ho pensato a loro, ai cervi mansueti che brucano nel freddo della sala d’aspetto. E mi sono chiesta: qual è il segreto di queste nobili creature, cos’è che le rende così pazienti, come se fossero sempre consapevoli della loro forza ed emotivamente superiori a tutte le brutture del mondo? Poi ho capito, e quindi  ho preso la mia decisione: di sicuro io rinascerò, cervo a primavera, ma è molto probabile che prima di quel periodo abbia anche imparato a dare cornate a tutti quanti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Simbologie

  1. ziacris ha detto:

    Ecco, quella del’oncologa è una bella batosta, ma tu non riesci a seguirla fuori dal centro? Il mio è aìndato in pensione ad ottobre, ma mi ha lasciato il recapito per interpellarlo, ma per ora non so, mi sento più sicura e protetta in ente ospedaliero, non è ancora arrivato il momento di andare privatamente da lui.
    Per i cervi…anche il comune di Calderara ha come simbolo la testa di un cervo…

  2. delphine56 ha detto:

    Cornate a tutti, direi che potrebbe essere un’idea!
    La simbologia dei cervi non la conoscevo ma ho alcune perplessità perchè mi danno un’impressione di animali che stanno sempre all’erta, attenti ad ogni più piccolo rumore… bah, è solo una mia opinione.

  3. 29.febbraio ha detto:

    Cara Julia penso che hai tutto il diritto di voler prendere a cornate……
    condivido in pieno i tuoi pensieri,ma sei anche tanto forte e ti dico con tutto il cuore vai avanti con fiducia,ti faccio tanti auguri,andrà tutto per il meglio…
    un abbraccio….

  4. PieroPa ha detto:

    Mi dispiace davvero per la tua oncologa Julia, quanto all’essere cervo… penso che tu sia più simile a un bamby mamma…
    Tanti auguri ancora.

  5. mammaoggilavora ha detto:

    dovendo scegliere la raffigurazione, meglio cervi che agnelli, mi farebbe pensare al silenzio degli innocenti, non e’ rassicurante per un ospedale.
    E poi i cervi sono proprio belli, alcune volte si intravedono nel bosco vicino alla cittadina in cui vivo.
    Mi spiace per l’oncologa spostata, e gli esami d’antevigilia. 
    Facciamo il tifo per te!

  6. SissiToGo ha detto:

    mi chiedo, se funzionano raffigurati, immaginate dal vero…!
    lancio qui la campagna "adotta un cervo a natale", me lo vedo proprio aggirarsi per i miei 25 m2!
    un bacio e un pensiero per il 23
    s.

  7. juliaset ha detto:

    @ziacris: no, direi proprio di no, è andata abbastanza lontano. Il 23 (sera!) conoscerò la nuova e poi vedrò…Comunque continuo a parlare con i cervi, oggi mi hanno anche detto che devo rifare parte degli esami del sangue per un disguido tecnico…

    @delphine: non è solo una tua opinione…sono tranquilli, ma in guardia!;-)

    @29.febbraio: grazie!:-*

    @PieroPa: ecco, non alla mamma di Bamby, mi raccomando!

    @mammaoggilavor: vero, meglio cervi che agnelli, e anche maiali, che qui vanno tanto di moda!;-)

    @SissiToG: sì, però prima adotto un ricercatore, tutto per me, ovviamente!;-)

  8. Notforever ha detto:

    pazienza infinita, Julia, che altro non possiamo fare
    e te continua a parlare coi cervi e inizia a dar cornate solo dopo che t’avranno svelato il segreto di come si fa ad assestarne un paio di quelle che si ricordano per sempre ;o)

  9. elyweb ha detto:

     facciamo che il 23 ti daranno uno splendido regalo… con degli ottimi risultati, per poter passare il natale senza pensieri? 🙂
    un grande abbraccio a tutti voi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...