Brividi a novembre

Qualcuno si chiederà: "Hei, Julia, ma non ci parli più di Casper, la piccola perenne angoscia che ti perseguita e che tu hai scherzosamente ribattezzato come il simpatico fantasmino dell’omonimo film?"
Ecco, ve ne posso anche parlare, ma solo perchè abbiamo appena festeggiato Ognissanti e l’argomento calza a pennello, in effetti.
Casper c’è, ma non si vede. O meglio: percepisco la sua presenza beffarda e so che mi aspetta al varco per farmi la festa a metà dicembre (data dei prossimi controlli), ma prima di questo traguardo ci sono diverse cose da fare, tipo vedere la faccia del mio nuovo nipotino o concludere la fatica lavorativa su cui sto sudando da mesi, quindi diciamo che per adesso lo ignoro. In compenso mi fanno spesso visita altre strane entità immateriali, che prendono le sembianze di immagini sgradevoli, flash agghiaccianti, ricordi molesti. Tutti elementi di disturbo che minano la mia tranquillità e risollevano in me sentimenti di rabbia, vergogna, tristezza, disgusto, eccetera. Sgradevoli fuochi fatui, in poche parole.
Per esempio ieri notte è venuto a visitarmi il fantasma della gravidanza. Ho sognato di essere incinta, praticamente a termine, con una panza immensa e ballonzolante, i piedi gonfi, il reflusso acido e le difficoltà respiratorie. In realtà di vero c’erano solo le difficoltà respiratorie, ma la sgradevole sensazione di essere vicina al parto ha continuato a perseguitarmi per tutta la mattinata. Forse è solo un effetto collaterale dell’aerosol che sono costretta a fare tutte le sere, o forse è ora che recuperi il telefono della psicologa e mi programmi una bella terapia d’urto. Anche perchè, se tanto mi dà tanto, se non trovo un rimedio rapido ed efficace a queste inquietanti visioni notturne, di questo passo a Natale mi troverò costretta a reclutare una bella squadra di ghostbusters.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Brividi a novembre

  1. Notforever ha detto:

    almeno te gli hai dato un nome carino :o)
    (hai il pvt ;o))

  2. ziacris ha detto:

    Casper è sempre lì in agguato, silente ma in agguato. I brutti sogni, le notti smaniose sono il frutto di tante pressioni che non vogliono mollare. Abbiamo il bel da dire che siamo persone nuove, ma allafine le vecchie Julia arrivano sempre a chiedere la loro ricompensa, e più sono sgradevoli più sono moleste. Oggi mi sono sentita dire da una mamma che anzichè andare dallo psicologo preferisce parlare con me, a questo punto lei è in una botte di ferro…lei non sa che eresia ha detto

  3. juliaset ha detto:

    @Notforever: così mi fa più tenerezza che paura, la piccola peste!

    @ziacris: ma no che non è un’eresia, io ultimamente utilizzo una mia amica per vuotare il sacco, finché le rimane un po’ di pazienza…Questo esercito di vecchie Julia all’orizzonte, detta così, mi fanno veramente venire i brividi!:O)

  4. PieroPa ha detto:

    Ti faccio gli auguri più sinceri, ma ho l’impressione che Caspar e le vecchie Julia, nonostante tutto (anche con le loro ‘apparizioni impreviste’) appartengono ormai davvero ad un passato.
    Dai, roccia!

  5. camden ha detto:

    Cara Julia mi permetti di dedicarti una canzone bellissima?

    Just when I think I’m winning
    When I’ve broken every door
    The ghosts of my life blow wilder than before
    Just when I thought I could not be stopped
    When my chance came to be king
    The ghosts of my life blew wilder than the wind

  6. juliaset ha detto:

    @PieroPa: mi sa che Casper non me lo scrollo di dosso facilmente, spero almeno in una serena convivenza.

    @Camden: grazie, azzeccatissima e …un vero tuffo nel passato!;-)

  7. widepeak ha detto:

    oddio una gravidanza. si capisco l’incubo! e ti abbraccio, soffiando a casper come fanno i gatti inkazzosissimi!!!

  8. utente anonimo ha detto:

    Ancora raffreddata nonostante la magica sciarpa della maglieria magica? Non è possibile!!! Allora devi assolutamente procurarti un cappellino e dei guanti…magari di un bel colore vivace, pare facciano miracoli contro le antipatiche presenze!
    Scherzi a parte, non posso dire che comprendo il tuo stato d’animo – credo nessuno possa – però confido nel tuo spirito autoironico per scacciare tutti i demoni. Se poi la psicologa può rinforzare le tue difese, perchè aspettare? Un abbraccio fooooorte 🙂 Tzugumi

  9. unmaredisorrisi ha detto:

    Io credo che i fantasmi in questo mese siano di rito….ma ora metti il tuo fantasmino in un angolo e pregalo di rimanere buono e tranquillo….non hai tempo x lui ne per i suoi giochetti….e….se ti serve un aiuto vai serena da uno psicologo vedrai riuscirà a farlo scomparire…… poi…se non ricordo male….devi vincere il premio Nobel e il Pulizer…..
    un bacio

  10. cestodiciliegie ha detto:

    CaroCasper,
    la tua presenza è sempre inopportuna, ma adesso più che mai. Manca ancora più di un mese ai controlli, e tu sei autorizzato a farti vivo (ma se non lo fai stiamo bene lo stesso) al massimo il giorno stesso di mammo, eco, marker & co. Nel frattempo, resta dove sei. Ti sei già tolto le soddisfazioni la sera di Hallowen. Comunque sappi che, dopo oltre due anni di presenza nella mia vita, sei ormai noioso e la mia attenzione nei tuoi confronti sta scemando.
    Insomma, sette righe per dirti: togliti dalle palle.
    Tua Julia
    Eheheheh, sai che nei panni di Julia non si sta poi così male? Quasi quasi ti rubo il frattale. 🙂

  11. PieroPa ha detto:

    Bhe, Julia, credo di poterti capire, ma proprio per questo mi sento vicino a te (a VOI!) per ‘pestare’ ben bene tutti i fantasmini invadenti.

  12. juliaset ha detto:

    @widepeak: che poi io non ho avuto delle gravidanze così brutte, era proprio il sogno ad essere orrrendo. Forse hai ragione, mi ci vuole un gatto.

    @Tzugumi: con la maglieria magica abbiamo fatto le sciarpine per i pupazzetti, visto che hanno mal di gola anche loro. Però nelle mie notti insonni ho ricominciato a sferruzzare come ai vecchi tempi, mi sto facendo una mantellina!:-))

    @unmaredisorrisi: certo, il Nobel e il Pulitzer, come ho fatto a dimenticarli!;-) Ecco, con lo psicologo partirei proprio da qui…

    @cesto: ecco cosa succede a mettere la licenza creative commons, ti soffiano via il frattale come niente! 😀 Carissima, grazie come sempre per il sostegno!:-*

    @Piero: :-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...