Libere di correre

Se nasci femmina, per la tua prima occasione mondana la commessa del negozio di vestiti ti proporrà gonna, camicetta, calze, leggings, scaldamuscoli, scaldacuore e accessori coordinati; se nasci maschio, invece, potrebbero essere sufficienti una maglia e un paio di pantaloni puliti.
Se nasci femmina, quando comincerai la scuola anche se sei di peso normale dovrai indossare una taglia più grande, precisamente otto anni (girl-fit), sempre se non vuoi morire per soffocamento da parte dei tuoi stessi abiti; un tuo coetaneo maschio, invece, potrà facilmente scatenarsi anche dentro una taglia quattro anni (ovvialmente boy-fit).
Se nasci femmina, tutti i principali marchi di scarpe  ti proporranno modelli pieni di inserti di vernice o delicatissimo camoscio, con abbondanza di strass e paillettes, anche per fare ginnastica; se nasci maschio, invece,  per correre o anche semplicemente camminare userai calzature adatte anche al Camel Trophy.
Se nasci femmina, probabilmente qualche genio del marketing ti suggerirà che a pochi anni di vita puoi già indossare il tuo primo paio di tacchi, proprio come la figlia di Tom Cruise, che è tanto carina e tanto trendy.
Ma siccome sei nata soprattutto intelligente, e in più sei stata educata fin da piccola a pensare in maniera autonoma, a chi ti propone queste cose potrai rispondere con somma eleganza: "Ma siete tutti pazzi?".
Prima ancora che lo faccia la tua mamma, naturalmente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a Libere di correre

  1. vixen29 ha detto:

    Ciao Julia… Io ho una passione per le scarpe e per gli stivali, però quest’anno gli stilisti sono usciti di testa tra tacchi minimo 20 cm e dalle forme più assurde, Piedi nudi anche a 40 sotto zero, Decisamente pensando in maniera autonoma rispondo "Ma siete tutti pazzi?". :-)))) Un bacione Rossana

  2. utente anonimo ha detto:

    ohhh, ma il tacco 12 va benissimo. taxiiiii!!!
    sissi 🙂

  3. ziacris ha detto:

    come le scarpe coi tacchi? La tata quando vuole i tacchi si mette quelle della nonna. Ma che ambinet frequenti?

  4. PieroPa ha detto:

    …in effetti la storia dei tacchi per le bambine lascia anche me MOLTO perplesso… ma per le ‘Princi’ non credo proprio (vista la loro e la materna saggezza) ci sia da preoccuparsi.

  5. cestodiciliegie ha detto:

    Se nasci femmina hai i  due emisferi collegati da un ponte di fibre nervose, che consente loro di scambiarsi le informazioni e tendi a mutare più facilmente i tuoi punti di vista e a interagire meglio con l’ambiente.
    Se nasci maschio no, ma puoi fregartene dei collegamenti fra i due emisferi, tanto troverai sempre una donna disposta a cambiare i suoi punti di vista e a interagire meglio con te.

    Se nasci femmina, però, sarai sempre orgogliosa di esserlo.

  6. Strato2006 ha detto:

    …minimo! Stamattina presto al bar erano tutte in tiro e con tacco 10 (che secondo me quando una è ancora rincoglionita dal sonno, dev’essere pericoloserrimo), ma l’unica degna di nota per me era in jeans, scarpe sportive, giubbotto senza maniche e capelli raccolti alla buona… w la donna maschiaccio! Ecco, l’ho detto.

  7. juliaset ha detto:

    @vixen: io quest’anno aspetto i saldi, poi vedo come sono ispirata…

    @sissi: per te (e per me) sì, ma per una bimba di sei anni…:-(

    @ziacris: nessun ambiente in particolare, sono i comuni negozi di scarpe che per le bimbe di sei anni (dal numero 29 in su, intendo) iniziano a proporre i tacchetti!

    @PieroPa: come suggeriva Ziacris, le bimbe mi rubano le scarpe per i loro giochi, però quando si tratta di andare a spasso o al parco vogliono calzature comode!:-))

    @cesto: eh, il problema è che fin da piccine siamo sensibili ai complimenti sulla bellezza, e adesso fin dall’asilo bombardano le bimbe con messaggi abbastanza inutili, in rapporto alla loro età, tipo che i vestiti devono essere aderenti, cosa che per i maschi non succede. Pensa che su quasi tutti i giochi da bimbe in età pre-scolare è riportato l’aggettivo "fashion"! E poi una cosa che mi fa imbestialire è il Sapientino differenziato: per i maschietti normale, per le bimbe con le Winx, le Principesse o Hello Kitty!

    @strato2006: mah, secondo me la donna maschiaccio piace solo se è molto bella di suo, e poi a me piacciono i tacchi (anche perchè sono una tappetta), però c’è modo e modo…Comunque le bimbe devono giocare come i loro coetanei, non fare le trampoliere!:-)

  8. juliaset ha detto:

    OT: Grazie a tutti per le 100.000 visite!!! Quasi quasi per festeggiare mi compro un nuovo paio di scarpe!;-)

  9. sullepunte ha detto:

    eh, giocare a fare la donnina e’ un gioco che ti isola, in effetti.
    molto meglio fare le bambine e giocare con tutti, finche’ si puo’! 🙂

  10. widepeak ha detto:

    odio odio odio i condizionamenti. Quando chiedo a Nina se lei ha un migliore amico (aborro la parola fidanzato a 5 anni, e pare anche lei) sento  un sollievo profondo quando mi risponde: non ce l’ho, mi piacciono tutti i maschi! Auguri per le 100.000 visite!!

  11. fiordicactus ha detto:

    Questo argomento è uno dei pochi che mi ha trovato d’accordo quando ho letto "ancora dalla parte delle bambine", mi spiego, a me non interessa se qualcuno vuole vestire la sua bambina come la Barbie o come Miss Italia. Se vuole che le figlie crescano sceme, con tutti i coordinati HelloKe’ o cose del genere . . . facciano pure, ma almeno ci lascino l’alternativa! 🙂

    Sarà che da quando ho memoria, mi vestivano con i mitici Roy Rogers, a volte con le bretella, a volte no, camicetta, maglioncino (rigorosamente fatto a mano e spesso pizzicoso), ancora adesso prediligo il vestire da maschiaccio . . . ho avuto anch’io, dopo, un periodo di tacchi alti, zatteroni ecc ecc e quando guardo le foto mi chiedo, come facessi!!!!!!!!!!!!!!! 🙂
     
    Quando ho visto la foto di quella bambina con i tacchetti, mi sono chiesta che testa hanno i genitori! O i produttori! 😦

    Ciao, R

  12. utente anonimo ha detto:

    🙂 e si anche al momentodi fare i regali non è facile..

  13. PieroPa ha detto:

    Per le 100.000 visite scarpe, certamente, ma con i tacchi di quale misura?

  14. perlasmarrita ha detto:

    Bellissima metafora ( e mica tanto metafora, di quel che è diventato questo mondo dell’apparenza.
    Ciao Julia, un saluto affettuoso da una semilatitante  che ogni tanto riappare :))

  15. aleike ha detto:

    ah ah ah, Fiordicactus "O I PRODUTTORI?"
    :o))

  16. fiordicactus ha detto:

    @ Ale,

    Inteso come produttori di scarpe (con tacchetto) da bambine! 😦

    C’è stato un periodo che per le figlie andavo nel reparto maschi, con pantaloni e magliette e/o maglioni, perchè o c’erano abiti da bambina leziosa tutti pizzi e volants, o abiti da lolita (Inteso come caricatura delle zie 20enni! Non trovavo abiti "normali" . . .;-)

    Se ti vuoi vestire colorata o con stoffe stampate a fiori, e trovi solo nero, grigio e viola . . . è un’imposizione di chi produce le stoffe e gli abiti!  Non è che tutti ci dobbiamo inventare sartine per casa! 🙂
    Così parlò Fiordicactus! 😀

    Ciao, R

  17. mammaoggilavora ha detto:

    verissimo
    comunque anche le cose da bambino possono essere strettine, e io mi trovo a comprare sempre una taglia piu’ grande (o i miei pupi son fuoriscala?)

    1.E+05 auguri blogganti

  18. juliaset ha detto:

    @sullepunte: il rischio è quello, purtroppo.

    @wide: hai capito Nina?;-)

    @fiordicactus: in realtà a me piacciono i vestiti femminili, anche per le mie principesse, ma credo che per un bimbo o una bimba il requistito fondamentale degli abiti sia sempre la praticità e la robustezza. Il mio sbotto nasce dal fatto che le scarpe delle mie tate dopo un mese di scuola e di giochi intensi sono già quasi da buttare via…e sono scarpe da ginnastica, in teoria di buona marca!

    @arrgianf: me lo immagino!

    @PieroPa: niente scarpe, mi sono contenuta, purtroppo…Per il resto porto di tutto, dalle scarpe rasoterra ai tacchi, dipende dalla situazione.

    @perlasmarrita: non preoccuparti, anch’io latito, e poi da quando ho imparato ad usare i feed per risparmiare tempo leggo i vostri blog tutti di fila comodamente in una schermata, ma commento poco…Un bacione!

    @mammaoggilavora: ci sono marche che "stringono" anche da maschio, in effetti. Io sono rimasta impressionata quando ho preso un regalino a due gemelli neonati ed ho visto che i vestiti per la bimba, a parità di marca, erano molto più aderenti di quelli per il maschio. Cioè, capisco che i maschietti siano in genere più grossi (mica sempre), però tutto ciò mi sembra un po’ esagerato.
    Accetto volentierissimo gli auguri!:-)

  19. Notforever ha detto:

    se nasci femmina & ribelle puopi tranquillamente fregartene di quello che ti propongono e vestirti tranquillamente da maschiaccio
    ho passato la mia adolescenza con un paio di Clark’s blu, jeans e camicie in flanella a quadretti…molto prima del grunge, per dire
    gonna e ballerine solo in certe occasioni…
    il fatto che un po’ mi perlime è che i vestiti da bambina sono uguali a quelli proposti alle adolescenti
    mah

  20. aleike ha detto:

    Ho visto bene la foto della figlia di Cruise con le scarpe taccate….che dire?meglio non dire nulla!
    per quanto riguarda Fiordicactus, si’, i produttori di scarpe ma mi ha fatto ridere la tua frase perche’ detta cosi’ sembrava pure il produttore di un film, produttore di un fashion mondo dove la piccola Suri inconsapevole recita….
    Mamma mia!

  21. juliaset ha detto:

    @Notforever: parli con una che ha indossato solo tute praticamente fino all’università…anche se adesso mi piacciono gli abiti femminili. Hai centrato il problema, i vestiti da bimbe sono come quelli da ragazzine, con vita bassa e altre scomodità assolutamente inutili quando si deve giocare!

    @aleike: e chissà, magari Suri in opposizione a mamma e papà da grande vorrà vestirsi da marine…vedremo!

  22. Trasparelena ha detto:

    parole sante! soprattutto per le scarpe, o prendi il modello da maschio, oppure è un tripudio di perline e paiettes e strass e altre amenità fragilissime!  Per i vestiti allora dici che devo prendere 5 anni alla BambinaGrande treenne per via della girl-fit? io pensavo fosse lei gigante!! 

  23. juliaset ha detto:

    La tua sarà normale, come la mia Principessa Grande…la mia Principessa Piccola, che invece è veramente molto grande, a quattro anni è riuscita a indossare una taglia otto anni (appena un po’ lunga di maniche)!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...