E' possibile

Oggi ho trascorso la giornata in montagna, con la mia famiglia, nel paesino in cui ho passato buona parte delle estati della mia infanzia. Ho mangiato i tortellini della Signora Elena, i migliori del mondo, ho portato le mie figlie a vedere due vitellini gemelli appena nati, ho preso in pieno il tipico acquazzone di questa stagione.
L’anno scorso avevo scritto un post per celebrare il ferragosto e quello che rappresenta per me. L’avevo fatto pensando a quelli a cui capita di soffrire in una giornata come oggi, in cui tutti si rilassano e sono felici. Ora potrei scrivere le stesse cose: sto bene, anzi, sto sempre meglio. Mi piacerebbe sbilanciarmi e dire quello che tutti si aspettano, cioè che sono guarita, ma non posso ancora farlo, o forse non voglio, per banale scaramanzia. Oggi ho incrociato molti sguardi commossi, ho ricevuto tanti complimenti, sono stata abbracciata, baciata e strapazzata. E sono stata felice. Ho vissuto un momento perfetto: non un attimo di facile ottimismo, non una bolla di incosciente follia, ma un istante di pura felicità. Ho sentito di nuovo il profumo delle mie corse sotto la pioggia quando ero bambina, e non immaginavo ancora il mio destino, ma pensavo che tutto fosse possibile. Ed è quello che penso adesso: tutto è possibile. La felicità perfetta è pericolosa, perchè è sempre maledettamente insidiata dalla disperazione, ma non importa. Cercherò di viverla senza paura, quando la incontro: devo solo ricordarmi sempre che è indifesa, e la devo proteggere da me stessa e dagli altri, oltre che dalla sorte.
Se me l’avessero detto due anni fa, che oggi sarei stata felice, avrei scosso la testa: invece eccomi qui, a gridarlo a tutti, come un bambino che ha raggiunto la vetta.
 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a E' possibile

  1. unmaredisorrisi ha detto:

    Che bel post che hai scritto…..!!! sprizzi gioia da tutti i pori….tieni stretto nel tuo cuore e nella tua mente questo giorno ti servirà nei momenti bui……che ti auguro diventino sempre più radi

  2. utente anonimo ha detto:

    Buona Domenica
    da Paolo

  3. snow33 ha detto:

    E io sono felice perchè tu , voi, siete felici!

  4. PieroPa ha detto:

    La felicità, Julia, penso proprio tu te la sia conquistata col coraggio e la forza e la meriti davvero tutta… da godere insieme alle Principesse e al Principe.
    Ciao e buona domenica.

  5. fiordicactus ha detto:

    Questi sono i post che mi piacciono di più, dove si sente la tua gioia, la felicità del vivere, condivisa con le Principesse il Principe, le nonne e gli altri “angeli custodi” . . . (il nipotino, quando arriva?) 😉
    Perchè alla fine, non per fare come Polyanna, cioè, trovare il lato positivo per forza . . . ma trovare la felicità, la gioia anche senza aver vinto il superenalotto . . . nelle piccole cose, nei ricordi trasmessi, nell’abbraccio sincero di persone che ti conoscono da sempre, ti riempie davvero il cuore!
    A volte capita anche con gente che non conosci di persona, ma con cui ormai “conversi” da anni tutti i giorni!

    Felice per te, felice con te! :-*

    Ciao, R

  6. latendarossa ha detto:

    Ci sono dei momenti nei quali se qualcuno venisse a dirci “sarai felice”, gli rideremmo in faccia. Ma per la disperazione. E’ vero quel che dici. La felicità è sempre assediata dal suo contrario. A volte basta veramente poco per incrinarla. Perché chi è felice non è felice solo lui, ma ha dei legami, e i legami a volte possono essere fragili. Ma basta pensare a cose non liete. Cogliere l’attimo, è l’unico modo per non disperdere quei granellini di felicità che la vita, qualche volta, sembra dispensarci.

  7. PieroPa ha detto:

    Mi verrebe quasi da pensare che oltre allo shopping… tu abbia anche un gran buon appetito!
    Buona settimana.

  8. cautelosa ha detto:

    La felicità che viene dalla capacità di godere di tutte le piccole e grandi “cose” della vita, che molte volte dimentichiamo o non sappiamo apprezzare.

  9. juliaset ha detto:

    @unmaredisorrisi: hai ragione, bisogna che me lo ricordi…

    @Paolo: grazie!

    @snow33: :-))

    @PieroPa: conquistata non lo so, diciamo che quando capita la so apprezzare, questo sì!

    @fiordicactus: sei sempre un tesoro!:-))

    @latendarossa: non c’è niente di più frustrante che ritrovarsi a dire: ero felice ma non lo sapevo.

    @cautelosa: in certi casi sembra un luogo comune, poi un giorno ti capita proprio così, e allora…

  10. Trasparelena ha detto:

    che bel post. Sono molto felice per te e ti auguro di avere sempre il coraggio di vivere la tua felicità fino in fondo

  11. mammasidiventa ha detto:

    Ti leggo da almeno un anno e queste parole mi hanno davvero commosso.
    Un forte abbraccio virtuale

    http://www.mammasidiventa.ilcannocchiale.it

  12. diggiu ha detto:

    Se me l’avessero detto due anni fa, che oggi sarei stata felice, avrei scosso la testa: invece eccomi qui, a gridarlo a tutti, come un bambino che ha raggiunto la vetta.
    E di quel bambino che stupisce devi sempre tenerne conto. Tutto in questo mondo è provvisorio, ma l’importante e vivere bene il presente, solo questo conta!
    Un abbraccione a una donna speciale 😀
    diggiu

  13. PieroPa ha detto:

    Oh, sì, Julia, lasciamelo ribadire: se non è stata una vera e propria conquesta non saprei come definirla. Sei forte signora, davvero!

  14. juliaset ha detto:

    @Trasparelena: ci si prova…;-)

    @mammasidiventa: grazie per il commento, mi fa piacere sapere che mi leggi! Torna presto!

    @diggiu: ma sì, ne tengo conto, anche se non è che sia sempre gioiosa ed euforica…quando lo sono, meglio sottolinearlo!:-))

    @PieroPa: ma grazie!:-*

  15. camden ha detto:

    Il 15 di agosto, ero in albergo, tutti felici e contenti a rimpinzarsi di cibarie e di dolci. Servizi sui telegiornali di gente impegnata a divertirsi.
    Io pensavo a chi in quel momento era in chemioterapia, a chi stava male per il vomito, ecc. e ho mandato loro un abbraccio ideale.
    Lo confesso prima non ci avrei pensato, ma la mia esperienza mi ha insegnato molto in questo senso…

  16. juliaset ha detto:

    Anch’io non ci avevo mai pensato prima…Ora mi diverto lo stesso, ma un pensiero lo faccio sempre!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...