Gadolinio mon amour

Sono viva. Avevo una possibilità su 500.000 circa di rimanerci secca per via di una fatale allergia*, ma non è successo, e ancora me ne stupisco. Stamattina abbiamo scomodato anche lo strutturato per sottoporgli il caso di questa povera giovane donna allergica a mille cose, ma assai bisognosa di fare la risonanza di controllo a due anni dal tumore. E il verdetto è stato che si poteva fare, mettendo solo in leggero preallarme chi di dovere (non le pompe funebri, credo). Così l’amico gadolinio, elemento raro di cui io ignoravo bellamente l’esistenza (ma non diciamolo forte, visto che la mia laurea non consentirebbe questa lacuna), è entrato baldanzoso nelle mie vene malandate (al terzo colpo) tramite il liquido di contrasto, e lì ha fatto il suo dovere senza nuocermi. Ora devo solo aspettare un po’, cercando di trovarmi i soliti diversivi. Ripeto, è solo un controllo. Tutto il patema di qualche giorno fa nasceva in primo luogo dalla paura dell’allergia, e solo dopo dalla lettura dell’esito. Che ora prevale indisturbata, per inciso.
Comunque è andata. Oggi, quando ho firmato il consenso informato, quella probabilità su 500.000 non mi è sembrata poi così bassa. Le infermiere hanno detto che era più probabile che vincessi al superenalotto (falso), io ho ribattuto che quello l’avevo già vinto e non osavo sfidare oltre la sorte. Poi, non so bene perchè, siamo finite a parlare di uomini, e mentre mi infilavano nel tubone mi hanno chiesto se la mia esperienza con i numeri poteva servire a indovinare – legalmente – anche quello di George Clooney. Così va a finire che questa settimana nel mio blog parlo sempre lui, ma che volete, anche in ospedale è gettonatissimo.

* Questo blog, non mi stancherò mai di ripeterlo, non contiene informazioni di carattere medico. Io racconto quello che mi succede e quello che credo di aver capito, ma non ho una laurea in medicina e non mi sogno neanche lontanamente di procurarmela, nè per meriti nè tantomeno con mezzi illeciti. Se siete arrivati qua cercando notizie sul caro gadolinio, vi consiglio di chiamare un dottore bravo, professionale e disponibile, possibilmente con una spiccata somiglianza con George.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a Gadolinio mon amour

  1. PieroPa ha detto:

    Bravissima tu e il tuo gadolino…

  2. fiordicactus ha detto:

    Per un attimo ho pensato fosse un buon vino delle tue parti, poi, ho capito che il “gadolinio” è un qualcosa che ti hanno messo in vena!
    Adesso mi resta di risolvere il secondo enigma: ma lo “strutturato” chi è??? Stanotte non dormirò tranquilla, senza sapere di più di questo personaggio (per altro simpatico, ti ha dato una notizia rassicurante!) 😉

    Quando faccio il controllo per la retina, mi mettono un liquido giallo fosforescente, e mi da allergia forte, allora inizio dal giorno prima a riempirmi di antistaminico e cortisone, continuano la mattina, e poi, dopo l’esame mi affidano al’anestesista per un paio d’ore . . . poi si meravigliano se non ci vado frequentemente come vorrebbero loro! 😉

    Baci, R

  3. utente anonimo ha detto:

    Non somiglio a George, non sono un medico, ma mi sei proprio Simpatica.
    A volte provo tenerezza per le cose tremende che devi sopportare e con Te i tuoi cari; a volte quando conti le probabilità di sopravvivenza mi rendo conto che infondo siamo tutti appesi ad un filo e non ce ne rendiamo neanche conto, che la Vita è meravigliosa, che chi Ci vuole Bene è Prezioso e che niente ma proprio niente può essere più importante che dedicare un pò di attenzione a chi ci è vicino.
    Un Abbraccio con tutta l’Anima
    a Te Julia
    da Paolo Falconi con Rispetto.

  4. utente anonimo ha detto:

    non avevo dubbi… il gadolinio a te ti (errore fatto appositamente!!!) fa proprio un baffo!!! E brava Julia!!!

  5. juliaset ha detto:

    @PieroPa: eheheh, adesso vediamo l’esito finale, intanto restiamo tutti incrociati! Ma i controlli durano fino a metà settembre, quindi c’è tempo per eventuali festeggiamenti.

    @fiordicactus: credo che il termine strutturato sia utilizzato semplicemente per indicare un dirigente medico, cioè un responsabile. In effetti la dottoressa che mi ha visitato ieri in prima battuta aveva l’aria di una specializzanda, se non altro per l’aspetto giovanile e sbarazzino (che ho anch’io, tra parentesi), ma il quattro di agosto mi sembra il minimo…A me ieri non hanno fatto preparazione con cortisone, visto che avevo già incontrato l’amico gadolinio due anni fa e senza brutti riscontri. Però sai, la seconda volta è quella che riserva maggiori sorprese…Detto tra noi sono allergica anche al 99% dei colliri, durante le terapie me ne hanno dato uno che mi ha fatto venire due occhi così!:O)

    @Paolo Falconi: ma che gentile che sei! Non è necessario essere come George, per essere Simpatico, anzi…a proposito, grazie per aver introdotto l’uso della maiuscola con questo aggettivo, di solito le donne non lo interpretano come un complimento, però così è tutta un’altra cosa!:-))

    @anonimo: grazie!:-))

  6. utente anonimo ha detto:

    Ogni volta che leggo le tue “avventure” mi convinco sempre più che la tua ironia ed il tuo spirito battagliero sono uno scudo indistruttibile, alla faccia di tutte le avversità. Io tengo sempre tutto incrociato, anche i ferri da maglia 🙂
    PS: la piscina è uno dei pochi progetti ideati dalla sottoscritta effettivamente realizzati. Ne vado abbastanza fiera, anche se ci sono già delle correzioni che mi piacerebbe apportarci 😉
    Un bacio! Tzugumi

  7. unmaredisorrisi ha detto:

    Hai visto che il mio angioletto è rimasto immobile…… :-))) ? Ma ci vuole un’altro IN BOCCA AL LUPO PER GLI ESITI!!! Vedrai saranno sicuramente NEGATIVI…!!!

  8. latendarossa ha detto:

    Lo sai che da oggi stò gadolino diventerà un po’ la parola d’ordine tra i tuoi lettori/fan? Epensa che perché ciò accada non occorre 1 possiiblità su 500.000.
    E’ andata, è andata…bene bene bene.

  9. latendarossa ha detto:

    Gadolinio e non gadolino. Mi faccio di acido.

  10. delphine56 ha detto:

    Secondo me il Gadolinio era lì per non farmi entrare nel tubo con te! ^_^

  11. widepeak ha detto:

    un passo alla volta, facendo finta di niente, con gran classe, come sempre. un abbraccio

  12. juliaset ha detto:

    @Tzugumi: guarda, l’ospedale è la mia croce e la mia delizia, nel senso che quando ci devo andare non sono poi così contenta, ma quando sono lì ci trovo quasi sempre un motivo per sorridere. Dopo mesi di introspezione psicologica ho capito che questo spirito ironico-battagliero, come dici tu, in effetti è una sorta di scudo protettivo, uno strumento di difesa che mi fa anche evadere mentalmente da tutta la situazione. Quali sarebbero le modifiche alla piscina, che sono curiosa?

    @unmaredisorrisi: eheheh, crepi, però stavolta sono pronta a tutti gli esiti, anche perchè questo esame è complementare ad altri che ho già fatto (eco e mammo), tutti negativi, quindi al massimo mi può sollevare qualche dubbio da approfondire, ma saremmo sempre nel campo del piccolo/piccolissimo, quindi affrontabile (a parte l’immensa scocciatura di doverlo fare, ovvio).

    @latendarossa: io invece mi sparo i sali di metalli rari in vena, pensa un po’. Ma sai che avrò guardato la tavola periodica circa un milione di volte nel corso della mia intensa esistenza, e non avevo mai dato un briciolo di importanza al povero ma utile gadolinio? E’ giusto dargli un po’ di rilievo…

    @delphine56: in effetti è un po’ possessivo, il ragazzo.;-)

    @widepeak: del resto la classe non è acqua, al massimo liquido di contrasto.

  13. Tzugumi ha detto:

    Dunque…quando la progettai sognavo di realizzare i tuffi più spericolati nella zona dove l’acqua è più alta…in realtà ci vorrebbe una sorta di “gradino” intermedio da dove esercitarsi gradatamente. Poi servirebbero delle “maniglie” cui agganciarsi durante alcune operazioni di manutenzione (io amo fare le pulizie sott’acqua…) ed altre di ausilio per gli esercizi di acqua-gym casalinghi. Cose assai futili, a dir la verità…che però ci starebbero bene 😉

  14. tittidiruolo ha detto:

    o che è sto gadolino…non ne posso più di consensi informati, non voglio essere informata..appena iniziano li interrompo: “posso farne a meno? rischio di più a NON fare il controllo!!”
    ho fatto due tac con mezzo di contrasto negli ultimi tre anni, spero di non averne più bisogno..tutto a posto niente di mutato, ma che ci vuoi fare?
    dopo un gelato al cioccolato fondente, pistacchio e gelsi, un po’ di shoppinge via! un abbraccione bacione contentissima che tutto sia andato BENONE a te!

  15. cautelosa ha detto:

    Hai l’atteggiamento giusto per affrontare il gadolinio di turno.
    Una giusta dose di ironia da parte di una ragazza in gamba.
    Ciao!

  16. PieroPa ha detto:

    Buona notte e buon we… nostra signora del gadolino!

  17. Strato2006 ha detto:

    Il gadolinio! Se ne parlava a chimica (ma va’?)… ma come è che la tua laurea non ne consentirebbe l’ignoranza? Se non sono indiscreto, ovviamente… 😉

  18. Ary72 ha detto:

    Beh, se hai superato indenne il gadolino sei a posto!!!
    Comunque anche io ho parlato di George nel mio blog…si fa fatica a farsene una ragione!!

  19. juliaset ha detto:

    @Tzugumi; no, perchè cose futili? Se ti va di aggiungerle mi sembra un’ottima cosa che tu possa farlo. Sarà che quando progettavo io (non piscine, purtroppo) ero sempre lì a dover giustificare ogni singola modifica…

    @tittidiruolo: come ben sai ognuno ha il suo protocollo…io per esempio non ho ancora fatto una TAC dall’inizio di tutta questa storia! Comunque ho fatto shopping, eheheh!

    @cautelosa: e un pizzico di fattore C, aggiungo!:-))

    @PieroPa: eh sì, e sono tornate anche le bimbe!

    @Strato2006: be’, diciamo che ho fatto almeno tre esami di chimica, si vede che ho rimosso!

    @Ary72: sì, è difficile. Organizziamo un gruppo di auto-aiuto?;-)

  20. mammaoggilavora ha detto:

    son contenta sia andata in modo tranquillo…
    Gadolinio questo sconosciuto…Ma alla fine nella cultura dell’ingegnere medio (non ingegnere chimico) i lantanidi hanno a che fare con l’epica classica e le terre rare, in quanto rare, fanno parte di tutto cio’ che e’ accademicamente irrilevante…

  21. juliaset ha detto:

    Guarda che mi manca poco per la laurea in Ing. Chimica…E’ solo grazie ad anni e anni di officina che ho rimosso i Lantanidi!:-))

  22. mammaoggilavora ha detto:

    Chapeau!
    Sei una donna di mille risorse, allora. Dieci a uno rispetto a chi da solo l’esame di chimica a primo anno…

  23. juliaset ha detto:

    Mah, c’è poco di cui vantarsi, ho solo una di quelle lauree ibride che vanno bene un po’ per tutto…tanto le cose si imparano sul campo, così si dice.;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...