L'orto sul mare

Mi restano ancora alcuni giorni di villeggiatura, ma ho già raggiunto il mio obiettivo numero uno, ovvero svuotare completamente la mia povera testolina ancora ingombra di scartoffie pre-estive. E’ vero, ogni tanto penso al lavoro lasciato in sospeso, alla risonanza magnetica che mi aspetta al rientro, ai grembiuli delle principesse da comprare prima che ricominci la scuola, ma sono pensieri rapidi, fugaci. Per la maggior parte del tempo me ne sto imbambolata a contemplare la rude bellezza del paesaggio cilentino, i contorni frastagliati delle nuvole, i granelli di sabbia che rimangono tra le dita dei piedi, e altre cose del genere. E poi leggo tantissimo, in ogni ritaglio di tempo, tanto che sono già al quarto libro da quando sono qui. Mi preoccupo essenzialmente dei miei bisogni primari (lettura compresa) e il resto viene dopo. Vivo e basta, felice di esistere, proprio come una di queste piante del giardino: sono più interessata all’orario dell’innaffiatura, in effetti, che non a risolvere le mie questioni personali. Insomma, il futuro mi interessa poco, se il presente è così bello. Non so quanto e se durerà, questo stato di grazia, ma non mi importa. Ricordo che solo l’anno scorso la felicità mi faceva male, risvegliava le paure ed esasperava le distanze tra me e il resto dei bagnanti. Ora no, è tutto più leggero, mi sembra di indossare sempre e solo un pareo, per essere pronta per il prossimo tuffo. Il mio ritmo segue fedelmente quello del Villaggio, senza grandi scosse, dal risveglio muscolare del mattino al momento in cui si spengono le luci e si va a nanna. E quando ho voglia di riflettere prendo il portatile sotto braccio, attraverso la piazzetta, sfido gli sguardi delle giocatrici di scala quaranta e mi piazzo qui, poco lontano da un esemplare di pianta unica al mondo: un ulivo cresciuto dentro (o forse sopra) una quercia, non si sa bene come nè perchè. Pare che anni fa un noto politico abbia tratto ispirazione da questo albero per battezzare il proprio schieramento: il partito, possiamo dirlo, non c’è più, mentre fortunatamente questa bellissima pianta è ancora qui. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a L'orto sul mare

  1. utente anonimo ha detto:

    Che bello questo post…mi fa sentire bene…quanto vorrei sentire sulla “pelle” le stesse sensazioni che così bene sei riuscita a descrivere cara amica! Grazie di cuore…proprio bello ed emozionante…raccontaci anche i libri che hai letto così magari facciamo un bel passa parola per l’estate! Baci
    Anonimo con cuore d’angelo

  2. AdamsRib ha detto:

    Mi fa tanto piacere leggere questi tuoi resoconti allegri e spensierati (o quasi del tutto). Un bacione!!!

  3. aleike ha detto:

    Riempiti piu’ che puoi di questo ritmo naturale, lento e tutto tuo…fai scorta, ti rimarra’ utile e dolce da avere dentro.

  4. latendarossa ha detto:

    Wow. Bello poter dire di essere “felice di esistere”. Stai ricaricando le batterie: al rientro sarai più agguerrita ma anche più serena di prima! 🙂

  5. PieroPa ha detto:

    Brava super-lettrice. Mi raccomando i grembiulini… vediamo di non arrivare ai ricami fatti l’ultima notte…
    Un caro saluto a tutti e quattro.

  6. utente anonimo ha detto:

    Bellissimo post…..
    E poi una notizia “di servizio” che ti fara’ piacere: al tuo rientro troverai la libreria Feltrinelli aperta e tutta ristrutturata!!
    Brilloperte

  7. SissiToGo ha detto:

    che meraviglia, che sogno…
    sissi

  8. camden ha detto:

    Il pareo sta diventando un topic di massa nei blog (vedi Giorgi) 😉
    Scherzi a parte continua a rilassarti, trasmetti pace e benessere anche a noi!

  9. juliaset ha detto:

    Oh, bene, sono contenta di sapere che la Feltrinelli riapre…vi devo raccontare dove sono andata ultimamente a comprare i miei libri, merita! Ma sì, sto bene, e la mia regola per adesso è che se sto bene…cosa voglio di più?!:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...