La regina del ballo

Cosa si fa il venerdì sera nella Terra dei Motori, e più precisamente in una piccola città, e più esattamente in una delle quattro circoscrizioni? Specifichiamo ancora: cosa si fa se tuo marito è andato al cinema a vedere Terminator, tua cognata gravida è stramazzata sul divano e tu e tuo fratello vi siete assunti la responsabilità di quattro bambine ipercinetiche in età prescolare? Semplice, si uniscono le forze e si va allegramente alla festa del quartiere. Dove si incontra sempre qualche amico, si trova inevitabilmente un po’ di musica, e non manca mai una mano pietosa che, come vuole la tradizione, ti offre un bicchiere di lambrusco e un pezzo di gnocco fritto.
Sì, questo è il mio venerdì sera, e devo dire che non è niente male.
Innanzi tutto la musica è di un certo livello, suonata da ex-sessantottini più ruspanti che mai, con un repertorio che spazia dai Queen ai Creedence Clearwater Revival al più estremo Battisti, altro che liscio. E poi alla fine della serata si abbassano le luci per dare spazio al pezzo forte, ovvero l’ingresso delle danzatrici di flamenco.

The Flamenco Dancer

Bravissime, davvero. Si rimane incantati a guardare quello svolazzamento sensuale di gonne, quelle movenze eleganti, quel fascino esotico e delicato sprigionato dal movimento delle mani, dal ritmo della danza, dal fiore fissato nei capelli raccolti a chignon.
“Da dove vengono, mamma?” mi chiede una delle principesse, seduta sulle mie ginocchia.
“Dall’ Andalusia, forse” azzardo io, mettendo meglio a fuoco i visi oscurati dalla penombra.
“Ma quale Andalusia,” esclamo subito dopo, “è più probabile che vengano da Modena Ovest…c’è una mia amica, lì in mezzo!”
“Una tua amica…chi? Quale genere di amica?” mi chiede mio fratello, ridendo.
Una mia amica che fa acquagym, che fa parte del club, insomma…
Una mia amica più giovane di me, che quattro anni fa si è operata di tumore al seno.
Una mia amica che adesso balla il flamenco qui davanti a tutti, con un fiore gigante nei capelli.
Questo genere di amica, neanche da chiedere.
Finita la rappresentazione la vado a salutare, le dico brava e lei mi dice brava anche tu, vedendo le mie piccole all’opera, scese rapidamente in pista ad imitare il corpo di ballo.
Le chiedo a quanto risale questa passione, e lei mi risponde che ce l’ha da tanti anni, poi aveva smesso, ora ha ricominciato, e balla meglio di prima, o almeno con più gusto.
Così ci salutiamo, ci abbracciamo e ci baciamo come facciamo sempre tra noi amiche.
Poi mi incammino, continuando a pensare quanto era bella e quanto erano straordinarie le sue scarpe, tanto che decido su due piedi che me le comprerò anch’io, prima o poi.
La principessa assonnata nota il mio sguardo un po’ perso, mi fissa perplessa e mi chiede: “Mamma, non ho capito dove sarebbe questa Andalusia, e poi mi spieghi come fai a conoscere la regina del ballo?”
Io rido e le racconto una mezza verità, mentre torniamo a casa leggere, danzando.

Silvia León
Foto: Flickr
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal vecchio blog e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a La regina del ballo

  1. ziacris ha detto:

    E si torna a casa sempre un po’ pensierose

  2. sullepunte ha detto:

    ma che cosa bella! se poi l’han chiamata regina, dev’essere proprio brava 🙂

  3. camden ha detto:

    Bello, colorato, caloroso e sempre con coraggio questo post!

  4. widepeak ha detto:

    l’altro giorno al museo dei bambini mi è capitato di incontrare per la prima volta una “compagna di viaggio” in un contesto non ospedaliero. Lei – che è in fase pelata e senza parrucca – era con la sua bambina. Quando l’ho salutata e poi presentata alle mie bimbette, ho detto loro orgogliosa: “Ecco, vi presento Lucia, questa è una mia Amica”. Spero che lei abbia sentito la A maiuscola.

  5. juliaset ha detto:

    @Strato2006: :-))

    @ziacris: ma neanche tanto, stavolta…

    @sullepunte: c’è tutta una storia, dietro il discorso della regina…però ve la racconto un’altra volta!

    @camden: grazie…è da venerdì notte che covo questo post, poi oggi l’ho scritto in dieci minuti…purtroppo ho dovuto modificare qualcosina, tanto per non renderci del tutto identificabili!;-)

    @widepeak: ma certo, l’A maiuscola non sfugge mai ai nostri occhi attenti, e soprattutto alle nostre super-antenne!:-))

  6. AdamsRib ha detto:

    Complimentissimi alla regina del ballo… e alla sua amica frattale 😉

  7. tittidiruolo ha detto:

    ballerina di flamenco..sì ti ci vedo bene con i ricci raccolti stretti e il fiore nei capelli..:-)

  8. PieroPa ha detto:

    bè, dopo i capelli quella delle scarpe mi senbra qualche cosa di ricorrente… andaluse a parte.

  9. fiordicactus ha detto:

    Che bel venerdì sera, e che belle emozioni alla festa di quartiere! 😉

    Ciao, R

  10. utente anonimo ha detto:

    bello questo post…. complimenti, come sempre riesci a strapparmi un sorriso ogni volta che ti leggo.
    Brilloperte

  11. Notforever ha detto:

    ripasso
    troppo poco tempo per leggere bene
    intanto lascio un saluto :o)

  12. biancax ha detto:

    Però che gran mamma che hanno le principesse!
    (io ti leggo sempre… ho letto della strizza e dei pensieri neri, e scusami se sono poco presente ma ho un periodaccio… ero sicura che sarebbe andata bene)

  13. juliaset ha detto:

    @AdamsRib: Grassie!:-))

    @tittidiruolo: io per adesso mi accontenterei delle scarpe da carattere!:-)

    @PieroPa: tasto dolente, dolentissimo…

    @fiordicactus: la vita è piena di sorprese…stavolta piacevoli, eh!

    @Brilloperte: mi fanno sempre piacere le tue visite!:-*

    @Notforever: ciao!:-))

    @biancax: ma certo che ti scuso, neanche da dire!;-) Anch’io latito in questo periodo, sono sempre di corsa e anche se cerco di leggere i vostri blog raramente ho il tempo di fermarmi a commentare…tra un po’ dovrei riprendere un ritmo più “sano”, almeno lo spero! Un bacione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...